Migrazioni: messaggio congiunto delle Chiese cristiane in Polonia. “Educare i cuori per soccorrere i sofferenti”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

“I popoli dell’Europa, così come le Chiese del nostro continente, devono oggi fronteggiare la grande sfida della crisi migratoria”, afferma il “Messaggio delle Chiese cristiane in Polonia riguardo alla soluzione del problema dei migranti”, firmato giovedì 30 giugno a Varsavia da rappresentanti della Chiesa cattolica, quella ortodossa e altre sei Chiese tra veterocattoliche e protestanti. “L’attuale situazione ha messo alla prova l’idea stessa di collaborazione tra paesi aderenti all’Ue”, osservano i presuli preoccupati per “la polarizzazione delle posizioni riguardo all’efficacia dei metodi adottati per governare la crisi migratoria”. “Il compito delle Chiese è quello di educare i cuori per soccorrere i sofferenti, coloro che fuggono dalle guerre, persecuzioni e morte con delle opere concrete di misericordia”, rammentano, sottolineando che “la difesa” della tradizione di ospitalità e “la relativa educazione sono, in Polonia, espressione della sensibilità cristiana e tradizione nazionale”. I rappresentanti delle comunità religiose, convinti che “la ragione principale dell’attuale crisi migratoria” siano “le guerre nel Medio Oriente e in Africa”, sottolineano “la necessità di pregare per la pace, di continuare gli sforzi di mediazione e di appellarsi incessantemente alla coscienza dei governanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *