Anghió, settima edizione del Festival del Pesce Azzurro

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

AnghioSAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il giro d’Italia attraverso le ricette tradizionali con Andy Luotto, le proposte degli chef e i capisaldi della cucina marinara. Sono alcuni degli ingredienti proposti da Anghió, Festival del Pesce Azzurro, che quest’anno, per il settimo consecutivo, offre un gustoso viaggio alla scoperta dei migliori piatti a base di pesce azzurro e di pesce massivo dell’Adriatico.

L’evento, ideato e realizzato da Tuber Communications e Sedicieventi, con il patrocinio del Comune di San Benedetto del Tronto, della Regione Marche, della Provincia di Ascoli Piceno e della Camera di Commercio di Ascoli Piceno, si svolgerà dall’8 al 17 luglio a San Benedetto del Tronto, alla rotonda Giorgini.

Al Palazzurro, un classico dell’evento, sarà possibile addentrarsi in un percorso di ricette, tra tradizione e innovazione. Con il carnet di ticket da 15 euro, sarà possibile scoprire le proposte culinarie, scegliendo tra quelle fisse e quelle che, invece, si alterneranno nel corso della kermesse. Previste anche degustazioni guidate con Le Farine Magiche, che presenterà le numerose farine della gamma, e il Pastificio Leonardo Carassai, che produce pasta all’uovo di Campofilone.

Con 50 sfumature di azzurro, si potrà entrare ogni giorno in un ristorante diverso. Ai fornelli, si alternano i migliori chef che proporranno due menu alternativi, a prezzi diversi: 20 euro o 35. Ad accompagnare il cibo, i vini piceni, sempre più apprezzati sul territorio nazionale, in particolare Passerina e Pecorino della Docg Offida, nell’Enoteca delle Marche, in collaborazione con il Consorzio Tutela Vini Piceni. Sempre il medesimo consorzio curerà l’abbinamento dei vini nell’area 50 Sfumature di azzurro, dove saranno presenti diverse aziende vitivinicole.

Per gli appassionati dell’aperitivo, nell’area Aperifish, una vasta scelta di cocktail con cui accompagnare stuzzichini di pesce.

Chi è, invece, alla ricerca di un momento di relax, presso l’accogliente Spalm Beach può trovare il modo di rilassarsi e degustare i prodotti dell’Adriatico.

In programma anche il convegno su Le nuove direttive sulla pesca. Opportunità per il comparto ittico marchigiano, che aprirà l’edizione 2016 di Anghió, con la presenza del viceministro alle Politiche Agricole, Giuseppe Castiglione, e la conduzione di Fede e Tinto, direttamente da Decanter Radio Due e La Prova del Cuoco di Rai Uno. Venerdì 8 luglio, alle 18, il taglio del nastro. Sabato 9 luglio altro interessante appuntamento con la presentazione alle ore 21, del libro Il Piceno ed il Pecorino, edito da Slow Food editore per il Consorzio Tutela Vini Piceni

Il programma 2016

PALAZZURRO | Tutti i giorni dalle 18 alle 23

Al Palazzurro di Anghió sarà possibile scegliere tra una ampia offerta di ricette a base di pesce azzurro, gustose e stuzzicanti, preparati da chef di primo piano. Acquistando a 15 euro il coupon da 15 ticket degustazione Palazzurro, si potranno provare le specialità proposte. In omaggio un aperitivo all’italiana proposto da Derby Blue, da ritirare al bar di Anghió, e una bottiglia di acqua Frasassi da 0,5 litri.

Tutti i giorni, lo chef Ennio Nunziato propone pasta al battuto di alici e frittura di paranza. Il Fritto Misto Kitchen staff risponde con panzerotti alici e fiordilatte, pizza burrata e alici, olive ripiene di pesce, ciliegine di fiordilatte con ripieno di alici. Spaghetti alici e tartufo estivo dei Sibillini è, invece, la proposta di Aurelio Damiani, mortadella di mare con maionese di uova d’azzurro e finocchiona di mare quella di Paolo Orazzini, cozze allo spago da Il Cozzaro Nero.

Dall’8 al 12 luglio, ci saranno anche gnocchetti dell’Adriatico, burrata, sgombro, pomodoro scottato e la ciabatta mediterranea proposti da Claudio Macci; tempura di alletterato e melanzana con datterini, mandorle e uvetta cotoletta di pesce sciabola e tzatziki alla menta preparati da Mauro Lenci. Il ristorante Antico Caffè Soriano proporrà, invece, il gelato di acqua di cozze e cozze in tempura.

Dal 9 all’11 luglio, Federico Palestini propone il piccolo brodetto alla Sambenedettese e, dal 12 al 17 luglio, crostone di pane fritto con sgombro marinato e cipolla agrodolce, triglie marinate, panino con sgombro arrosto e peperoni grigliati.

Il 10 e l’11 luglio, l’Ariaa, Associazione Ristoratori Albensi e Amici, propone alici in scapece con menta e aglio rosso (ristorante Il Palmizio), mezzi paccheri con battuto di alici e capperi ed erbe estive (ristorante di Mare Cheri), burratina con pomodoro a pera, basilico e alici sotto sale (ristorante I Caraibi).

Dal 12 al 14 luglio, si potranno provare, anche, le alici croccanti di semi di zucca su aspretto di tenera ascolana proposto da Rosaria Morganti.

Dal 13 al 17 luglio, Lucia Mazzullo preparerà alletterato con marmellata di cipolle rosse e insalata di alletterato e nettarine; Daniel Gianni, invece, si dedicherà alla tagliata di alletterato con ricotta mustia e fichi e insalata di fregole con verdure, ventresca e bottarga di tonno. Tagliolini di sgombro, zenzero e olive taggiasche, filetto di sgombro su crostone nero è la scelta di Claudio Macci, mentre Sabina Tuzi punterà sul panino di coppa di pesce azzurro. Giancarlo Capriati proporrà orecchiette con alici e cime di rapa.

50 SFUMATURE DI AZZURRO | Tutti i giorni dalle 18 alle 23

A raccontare le 50 sfumature di azzurro saranno chiamati 7 chef: Federico Palestini dell’osteria Caserma Guelfa, con il mitico Brodetto alla Sambenedettese, Rosaria Morganti del ristorante Due Cigni di Montecosaro Scalo (Mc), Aurelio Damiani della trattoria Damiani e Rossi di Porto San Giorgio, Daniele Citeroni dell’osteria Ophis di Offida (Ap), Sabrina Tuzi della Degusteria del Gigante di San Benedetto del Tronto, Simone Ventresca dell’Antico Caffè Soriano di San Benedetto del Tronto, Enrico Mazzaroni del ristorante Il Tiglio di Montemonaco, il cuoco di bordo, Claudio Urriani che affiancherà Ennio Nunziato. Ogni giorno, due proposte di menu a base di pesce da 20 euro o 35.

A chiudere l’evento, sabato 16 e domenica 17 luglio, Andy Luotto, chef con la passione per la recitazione (o viceversa) che proporrà un giro d’Italia attraverso i sapori dei piatti appositamente selezionati per il Festival: fagottino di alici e scarola, sgombro con cipolla, pasta con le sarde. E, per chi vuole il menu completo, anche alici in agrodolce marinate, bagnacauda e sorbetto di frutta al vino.

ENOTECA DELLE MARCHE | Tutti i giorni dalle 18 alle 23

Quale migliore accompagnamento per il pesce se non il vino? All’Enoteca delle Marche sarà possibile trovare un’accurata selezione di vini, grazie alla collaborazione con il Consorzio Tutela Vini Piceni.

APERIFISH | Tutti i giorni dalle 18 alle 23

Una proposta alternativa per chi è solo di passaggio o vuole iniziare al meglio il pasto. All’Aperifish è possibile gustare cocktail in abbinamento con stuzzichini a base di pesce. L’area si trova sembra alla rotonda Giorgini. Lo spazio è realizzato in collaborazione con il Consorzio Tutela Vini Piceni, Anisetta Meletti e Bibite Paoletti.

SPALM BEACH | Tutti i giorni dalle 18 alle 23

Un’originale spiaggia per concedersi una sfiziosa pausa di relax in compagnia delle specialità di pesce proposte dagli chef di Anghió

CONVEGNI | Venerdì 8 luglio e sabato 9 luglio

Evento inaugurale della manifestazione, il convegno dal titolo Le nuove direttive sulla pesca. Opportunità per il comparto ittico marchigiano con la presenza del vice ministro alle Politiche agricole e forestali, on. Giuseppe Castiglione, l’on. Luciano Agostini, relatore della nuova legge sulla pesca in commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, Anna Casini, vicepresidente della Regione Marche, Nando Fiorentini, grande esperto di pesca e responsabile delle pescherie del gruppo Eataly, Uriano Meconi, dirigente del Servizio pesca della Regione Marche, Pietro Ricci, pescatore e presidente dell’associazione Nati in Adriatico, Basso Cannarsa, pescatore e consigliere della rete di imprese Mamolab. A fare gli onori di casa, il sindaco di San Benedetto del Tronto, Pasqualino Piunti. Conducono Fede e Tinto di Decanter, celebre trasmissione di Radio Due.

Sabato 9, alle 21, la presentazione del libro “Il Piceno e il Pecorino, il vitigno ritrovato nell’Offida Docg e nel Falerio Dop”. L’introduzione è affidata ad Angela Velenosi, presidente del Consorzio Tutela Vini Piceni. L’opera sarà presentata da Fabio Giavedoni, curatore della guida Slow Wine. Interverrano gli autori Francesco Quercetti, Leonardo Seghetti, Maurizio Silvestri, Antonio Attorre.

Le conclusioni sono affidate all’assessore all’agricoltura e vicepresidente della Regione Marche, Anna Casini. Modera Armando Falcioni, direttore del Consorzio Tutela Vini Piceni. Il convegno è a cura del Consorzio Tutela Vini Piceni e Slow Food Piceno

ESCURSIONI DI PESCA TURISMO

Escursioni in barca con degustazione di pesce locale povero e/o massivo a bordo.
Per info e prenotazioni +39 349 2824594.

Anghió vi aspetta, seguiteci anche su www.anghio.it, tramite la pagina Facebook Anghió Festival del Pesce Azzurro, Twitter @anghio_festival, e su Instagram anghio_festival

Nella foto 1, da sinistra. Armando Falcioni, direttore del Consorzio Tutela Vini Piceni, l’assessore alla Pesca e alle Attività produttive del Comune di San Benedetto del Tronto, Filippo Olivieri, Michele Tassini di Sedicieventi, Stefano Greco di Tuber Communications.

Nella foto 2, un momento della conferenza stampa. Da sinistra, Stefano Greco Tuber Communications, l’assessore alla Pesca e alle Attività produttive del Comune di San Benedetto del Tronto, Filippo Oliveri, Michele Tassini di Sedicieventi, e Armando Falcioni, direttore del Consorzio Tutela Vini Piceni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *