Liceo Scientifico Rosetti, chiusura d’anno ricca di soddisfazioni per l’intera comunità scolastica del

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Liceo Liceo2SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Chiusura d’anno ricca di soddisfazioni per l’intera comunità scolastica del Liceo Scientifico Statale Rosetti di San Benedetto del Tronto. A gratificare il lavoro svolto dagli studenti, una serie di importanti riconoscimenti che gli stessi hanno ottenuto nella partecipazione a competizioni ed attività svolte a livello non solo locale.

Alessandro Tofoni, della classe V G, è il vincitore assoluto del concorso Un giorno da ricercatore, bandito dalla Scuola Normale di Pisa all’interno di VIS, Virtual Immersions in Science, il programma di Outreach e divulgazione scientifica della Scuola Normale Superiore per le aree di Archeologia e Storia Antica, Biofisica, Biologia, Chimica, Cosmologia, Fisica delle Particelle e Storia Moderna e Contemporanea. Con “Il carburo di tecnezio non esiste” Alessandro ha superato tutti i 450 concorrenti delle scuole superiori di tutta Italia,  sviluppando un articolo di taglio divulgativo su una notizia scientifica d’attualità. Per Alessandro il premio consiste nella possibilità di seguire gomito a gomito un ricercatore o un gruppo di ricerca della SNS nell’attività quotidiana; inoltre potrà scrivere articoli che verranno pubblicati sul sito di VIS.

Sempre Alessandro Tofoni ha superato la fase regionale della competizione Kangourou della lingua inglese, progetto del Miur inteso a valorizzare le eccellenze, accreditandosi così tra i candidati al premio nazionale. D’altra parte ottimi risultati per la certificazione della lingua straniera li hanno ottenuti Lika Kristian (IV B) e Hoxha Kristi (IV E), risultati tra i primi sei studenti nell’ambito della terza edizione del progetto Olimpiadi della Lingua Inglese, organizzato dal BIM Ascoli Piceno e dal  C.S.A. Centro Provinciale Università di Cambridge. I due studenti hanno vinto  un viaggio-studio di due settimane a Malta; inoltre  il Rosetti è stato premiato con la somma di 300 euro per aver registrato il maggior numero di finalisti del certamen linguistico.

Altro pregevole traguardo quello di Ludovica Polidori, della III D, giunta tra i dodici studenti (su un totale di oltre 700) i cui racconti sono stati selezionati a livello nazionale per la finale del concorso ‘Scriviamoci’. La competizione, promossa dal Centro per il libro e la lettura in collaborazione con la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, organizzatrice del Premio Strega, aveva lanciato ai ragazzi delle scuole superiori la sfida di immaginare il proprio futuro in un racconto e in un aforisma. 20 anni nel 2020: racconta come sei, racconta come sarai è la traccia su cui ha lavorato Ludovica che ora è in attesa di sapere se sarà tra i tre vincitori nazionali.

Dopo essersi aggiudicata la fase provinciale del progetto Learning by doing promosso dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria, la classe 3G si è affermata anche a livello regionale, portando a casa – o meglio a scuola – un premio in denaro di mille euro. Gli alunni hanno presentato il proprio progetto dal titolo “Web e comunicazione aziendale applicato ad un percorso di formazione” – realizzato in sinergia con l’azienda Centro Studi Formazione di San Benedetto del Tronto. La classe ha messo in atto un lavoro di squadra volto a produrre un progetto originale e innovativo, molto apprezzato dalle tutor aziendali e dalla commissione che ha valutato i lavori giunti alla Confindustria di Ascoli Piceno.

I brillanti riconoscimenti degli studenti, supportati e guidati dalla Dirigente Scolastica Stefania Marini e dal corpo docente, testimoniano l’importanza di una scuola aperta al territorio ed ai diversi aspetti della realtà circostante, sulla base di una sinergia che vuole coniugare la migliore eredità dell’impianto culturale liceale con le necessarie innovazioni nelle metodologie didattiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *