Energia: Italiani sempre più green, in 10 anni 28mld per case efficienti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

In meno di dieci anni le famiglie italiane hanno investito 28 miliardi di euro (+12% in un anno) per ridurre gli sprechi e rendere più efficienti le loro abitazioni: 2.5 milioni di interventi di riqualificazione energetica tra il 2007 e il 2015. È quanto emerge dal quinto rapporto sull’efficienza energetica, presentato oggi al Ministero dello Sviluppo Economico dall’Enea. Complessivamente, nel periodo 2005-2015, con le misure per l’efficienza energetica sono stati risparmiati quasi 10 Mtep l’anno, evitando 26 milioni di tonnellate di emissioni di anidride carbonica e 3 miliardi di euro di spese per importare fonti fossili. Dal rapporto emerge come l’Italia abbia raggiunto il 32% dell’obiettivo di risparmio al 2020 fissato dal Piano nazionale di efficienza energetica 2014. Tra gli strumenti più efficaci si sono rivelati i certificati bianchi, le detrazioni fiscali per le riqualificazioni energetiche, gli ecobonus.
“La situazione è buona- dice Federico Testa, presidente Enea- sicuramente migliore di tanti Paesi con cui ci confrontiamo, però c”è ancora molto da fare. Ora bisogna ragionare sul futuro e capire cosa fare per rimuovere tutti quegli ostacoli che non ci hanno permesso di fare di più. L’efficienza energetica ha il vantaggio che, se riusciamo a farla partire, può far avviare una filiera di imprese italiane che producono tutto quello che serve”. “L’Italia pone grande attenzione verso questi temi- dice Roberto Moneta, direttore dell’Unità tecnica efficienza energetica dell’Enea- nonostante esistano ancora barriere che limitano il pieno sfruttamento del potenziale di efficienza energetica a disposizione”.
(www.dire.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *