Cupra Marittima, il Parco Archeologico è realtà

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

CUPRA MARITTIMA – Inaugurati domenica 19 giugno il Parco Archeologico Cuprense e l’edificio sito al suo interno, recuperati e valorizzati con una sapiente azione di scavo e  ristrutturazione. La struttura è  comprensiva tra l’altro di sale riunioni e locali foresteria con svariati posti letto, con la presenza di cucina e servizi sanitari, con le relative dotazioni di arredi ed accessori già perfettamente funzionali.

Il sindaco D’Annibali ha ringraziato tutti coloro che a vario titolo hanno contribuito a questo importante risultato, in svariati ambiti di competenza, amministratori del passato ed attuali, tecnici, architetti ed ingegneri, studiosi ed archeologi, il locale Archeoclub cuprense, in generale tutti coloro che hanno voluto e contribuito con il loro lavoro ed impegno a dare a Cupra Marittima una realtà archeologica di rilevanza nazionale. Cupra infatti, oltre ad essere una località balneare, riveste una grande importanza anche dal punto di vista storico e culturale, anche grazie alla sua area archeologica.

Con l’apertura del sito, hanno sottolineato D’Annibali e l’assessore Pulcini si va ad ampliare l’offerta complessiva non solo turistica del nostro territorio, con la ulteriore possibilità di visitare il parco con una serie di visite guidate che permetteranno ai cittadini, ai turisti, di apprezzare  e conoscere l’importanza storica del sito cuprense.

All’inaugurazione hanno partecipato il parroco di Cupra Marittima don Armando Moriconi, i rappresentanti delle forze dell’ordine cittadine, rappresentanti delle associazioni.

I prossimi passaggi saranno rivolti a sviluppare ulteriormente gli scavi e proseguire nel recupero delle strutture presenti nel parco, per renderlo nel tempo fonte di attrattiva per i visitatori ed anche quindi un volano di sviluppo economico per il territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *