Montalto “Approfondire la fede per arrivare a testimoniarla in prima persona”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Don LorenzoDi lauretanum

Il cammino di preparazione al Sacramento della Confermazione è sempre un itinerario di Catechesi che perfeziona e compie l’Iniziazione Cristiana dei ragazzi e dei giovanissimi in esso coinvolti. Ecco perché, con l’aiuto di due Catechiste, quest’anno abbiamo potuto differenziare la preparazione nei giorni del Lunedì e del Martedì, data la presenza di partecipanti diversi per età e per maturità. Così il Lunedì, come sempre nel Seminario Vescovile, a Montalto, il gruppo più numeroso di undici ragazzi e ragazze, prevalentemente della fascia di età della Scuola Media, ha seguito un cammino settimanale di approfondimento nella Fede e di vita cristiana; invece il Martedì, presso i locali della chiesa parrocchiale di Patrignone, un gruppetto più modesto di cinque giovanissimi, ha preso parte agli incontri quindicinali, più lunghi nella durata e più densi nei contenuti, pensati appositamente per loro. Molte le tematiche affrontate, tanti gli argomenti su cui ci si è confrontati. Interessante l’incontro con le Monache Clarisse, fatto nel Tempo pasquale dal gruppo montaltese, realtà, quella della Clausura, completamente sconosciuta ai nostri ragazzi, che ha fatto nascere interrogativi e domande. Nuovo e ben riuscito l’incontro inter-parrocchiale con i cinque Cresimandi di Valdaso , preparato dai giovanissimi della Contrada Lago di Montalto, e svoltosi proprio nei pressi della chiesa di San Pietro Apostolo, fino alla cena con le gustosissime pizze preparate e offerte dalla Famiglia Pasqualini. Belli anche i momenti di Ritiro vissuti nel Pellegrinaggio al Santuario della Madonna di San Giovanni, Patrona diocesana, a Ripatransone e al Santuario della Madonna della Consolazione a Montemisio, durante i quali i ragazzi hanno potuto confrontarsi con realtà vicine e spiritualmente stimolanti, ricevendo anche, come accaduto nel caso del gruppetto patrignonese, una testimonianza da parte di chi opera nello stesso luogo di preghiera, e confessarsi per predisporsi a ricevere il Dono dello Spirito Santo. Resta ancora l’incontro con i Genitori e i Padrini, e anche per loro la possibilità di celebrare il Sacramento della Penitenza, e poi l’accoglienza del nostro Vescovo Carlo, Domenica prossima, 19 giugno, alle ore 11, per vivere la grazia del Sacramento nel contesto gioioso della Festa patronale.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *