Ad Acquaviva Picena saranno consegnate le medaglie al valore

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

di Patrizia Neroni

ACQUAVIVA PICENA –  Ad Acquaviva Picena domenica 19 giugno si svolgerà una cerimonia all’insegna del prestigio storico e del ricordo dei combattenti delle guerre, con la partecipazione di autorità civili, militari, politiche e religiose. Il corteo partirà da via Roma verso le 9:30 e dopo una sosta davanti al Monumento dei Caduti il corteo si dirigerà verso la chiesa di san Rocco dove si svolgerà una Celebrazione Eucaristica presieduta da Sua Eccellenza Mons. Gestori vescovo emerito.

Durante l’evento ci sarà la consegna, anche alla memoria, di onoreficenze belliche per la campagna di guerra 1940-1945. Rilasciate dai vari centri documentali, primo fra tutti quello di Ancona competente per la regione Marche. L’intento primario della manifestazione è quello di dare il massimo tributo a tutti quei ragazzi che hanno sacrificato la loro giovinezza per la causa bellica. Tale data è stata scelta proprio in occasione dell’anniversario della “Battaglia del Solstizio” avvenuta tra il 15 e il 23 giugno 1918 ad Acquaviva Picena. La cerimonia è organizzata dall’Ass.ne Combattenti e Reduci sezione di Acquaviva Picena e con il patrocinio dell’Amm.ne Comunale di Acquaviva. Entrambi hanno voluto porre in opera il progetto storico e culturale di Scipioni Joselito, offidano di nascita, presidente dell’Ass.ne culturale “La memoria bellica degli italiani nel mondo”.

L’evento vedrà la partecipazione anche dell’Ass.ne Nazionale Artiglieri d’Italia, che per festeggiare il 98° anniversario della propria arma, ha scelto la cittadina picena. Tra i combattenti che verranno decorati vi sono anche dei deportati nei campi di concentramento tedeschi. Per iniziativa del presidente Scipioni, lo scorso 2 giugno infatti, S.E. il prefetto di Ascoli Piceno dott.ssa Rita Stentella ha consegnato la Medaglia D’Onore  rilasciata dalla presidenza della Repubblica, ai seguenti internati nei lager nazisti: Tito Bartolomei, Primo Di Buò, Enrico Ficcadenti, Federico Fumi, Guido Gaetani, Attilio Giannetti, Domenico Mestichelli, Gioacchino Troli.

Questo evento segnerà per sempre la storia di Acquaviva Picena, sempre grata a tutti coloro che hanno servito la Patria e per essa hanno vissuto momenti di sofferenze e umiliazioni. Tutti quei combattenti, in egual misura, sono promotori e fondatori della nostra Democrazia. Sono stati esempio dell’amore di Patria ed è dovere di tutti mantenere viva la loro memoria. Sarà consegnata inoltre una Medaglia al soldato Luciano Cameli, caduto sul fronte russo nell’adempimento del dovere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *