Martinsicuro e Villa Rosa: un No ai furti e i raggiri

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MARTINSICURO -Con l’arrivo dell’estate, torna ad emergere ancora più forte il problema dei furti nelle località balneari. A Villa Rosa, nella notte del 7 giugno, a rimanere vittima di un “attacco” è stato il rimessaggio privato per imbarcazioni “Le Tamerici” situato nel lungomare sud: dopo un taglio alla rete di recinzione, i malviventi sono prima riusciti ad aggirare il sistema di videosorveglianza, ruotando l’obiettivo della telecamera, ma sono poi fuggiti a bordo di un furgone grazie all’arrivo di un addetto della vigilanza privata, insospettito proprio dalla presenza di quel tipo di veicolo nella zona.

La sicurezza di persone e beni è dunque sempre più a rischio e a tal proposito oggi, venerdì 10 giugno, a Martinsicuro alle ore 16,30 presso il Centro sociale anziani di via Venezia 44, verrà infatti presentato il “Manuale di autodifesa contro truffe e raggiri – Non ci casco!”: si terrà, dunque, una sorta di campagna di informazione per aiutare le persone anziane nel prevenire furti, truffe, raggiri e allo stesso tempo, laddove è possibile, sul come agire nei casi in cui, in modo truffaldino, vengano venduti merce e servizi non richiesti o diversi da quelli che si sarebbe voluto acquistare.

L’incontro è stato organizzato dalla segreteria provinciale del sindacato dei pensionati della Cgil, unitamente alla Lega dei pensionati della Val Vibrata, all’Auser di Teramo e al sindacato regionale di Polizia della Cgil, con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Martinsicuro e vi interverranno numerosi ospiti, tra cui anche il sindaco di Martinsicuro Paolo Camaioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *