Giubileo malati e disabili: mons. Fisichella (Santa Sede), 20mila iscritti, 50mila biglietti per la Messa. Catechesi per sordociechi e “drammatizzazione” del Vangelo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

FisichellaSono già 20mila gli iscritti al Giubileo dei malati e dei disabili, che comincerà oggi con il pellegrinaggio verso la Porta Santa partendo da Castel Sant’Angelo per via della Conciliazione. Lo ha detto monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, durante la conferenza stampa svoltasi oggi presso la Sala Stampa della Santa Sede. “Per la Messa di domenica – ha annunciato però Fisichella – sono stati stampati 50mila biglietti”. Nel pomeriggio di domani, alle ore 17, nella Chiesa di Santa Maria in Vallicella, è in programma un momento di catechesi rivolto a tutti, e in particolare alle persone sorde e non vedenti, “tenuta da un sacerdote conosciuto in tutto il mondo, soprattutto in Cina, Regno Unito e Sud Africa, per il suo impegno nei confronti della disabilità”, ha detto il presidente del dicastero pontificio: si tratta di padre Ciryl Axelrod, redentorista, sordo-cieco, la cui catechesi sarà accessibile nella lingua dei segni. Sabato 11, alle 10 e alle 11, in diverse chiese del centro storico – ha proseguito Fisichella -, i pellegrini malati e le persone con disabilità potranno assistere ad una “catechesi simbolica”, con la drammatizzazione del brano del Vangelo ed alcuni gesti semplici che accompagneranno la preghiera, in modo da permettere alle persone con disabilità intellettiva di poter partecipare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *