Austria: 700 chiese e monasteri aprono le porte per la “lunga notte” ecumenica

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

ChiesaPiù di 700 templi e monasteri in tutta l’Austria apriranno le loro porte per  “La lunga notte delle chiese”, venerdì 10 giugno. L’offerta prevista per questa edizione spazia da serate a tema sull’educazione alimentare nei chiostri dei conventi a momenti di adorazione eucaristica continua, passando attraverso presentazioni di film, concerti, danze meditative e medievali e letture di grandi romanzi a più voci. “La lunga notte delle Chiese” è un progetto di tutte le confessioni cristiane ed è “una scommessa ecumenica”, si legge sul sito www.langenachtderkirchen.at. La manifestazione si svolge contemporaneamente anche in Repubblica Ceca, Ungheria, Estonia e Lettonia. I 3mila appuntamenti del programma sono organizzati da diverse migliaia di volontari nelle parrocchie e dai monaci e collaboratori dei vari monasteri – alcuni anche di clausura – che apriranno le loro porte. Si attendono oltre  300mila visitatori dei quali 150mila solo a Vienna. Tra i nuovi appuntamenti di questa edizione, il monastero benedettino di Altenburg farà suonare le campane a distesa per richiamare i fedeli per una celebrazione di ringraziamento prima di aprire le proprie cantine per degustare il famoso Altenburger Messwein. Le Suore di Maria del Monte Carmelo di Linz libereranno canti e danze a partire dalle 8 di sera, con il titolo “sto ballando, Dio, tra le tue braccia”. A Salisburgo tutte le campane della città vecchia risuoneranno per dieci minuti alle 17.50.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *