Un minuto per la pace: Azione cattolica e Caritas Diocesana raccolgono l’invito del Papa

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Caritas1DIOCESI – Le prime a pregare per la pace saranno le Isole Tonga: quando le donne dell’Umofc (Unione mondiale delle organizzazioni femminili di Azione cattolica) si fermeranno in raccoglimento alle ore 13 dell’8 giugno nella capitale Nuku’alofa, in Italia sarà appena iniziato il nuovo giorno.

Nel secondo anniversario dell’incontro di preghiera voluto da Papa Francesco in Vaticano insieme al presidente israeliano Peres e a quello palestinese Abu Mazen per invocare il dono della pace, il Forum internazionale di Azione cattolica, l’Umofc, l’Azione cattolica italiana, l’Azione cattolica argentina e la Commissione nazionale Giustizia e pace della Conferenza episcopale argentina, propongono nuovamente l’iniziativa “Un minuto per la pace”.

I promotori dell’iniziativa “senza confini” spiegano: “Accogliendo l’invito costante di Papa Francesco a non stancarsi mai di pregare e operare per la pace, le organizzazioni promotrici invitano i propri aderenti e tutti gli uomini e le donne di buona volontà a fermarsi per un minuto alle ore 13 dell’8 giugno – al lavoro, in strada, a casa – per pregare per la pace”.

Numerose le istituzioni e le organizzazioni che hanno aderito all’iniziativa tra cui il Consiglio per la libertà religiosa, il Dipartimento per i laici, il Centro islamico della Repubblica argentina, gli Scout, la Comunità di Sant’Egidio, il Movimento dei Focolari, il Movimento familiare cristiano, la Federazione dei circoli degli lavoratori cattolici, l’Università cattolica argentina.

Nella diocesi di San Benedetto del Tronto – Ripatransone – Montalto invece l’Azione Cattolica in collaborazione con la Caritas diocesana si ritroverà alle ore 13.00 presso la Caritas Diocesana a San Benedetto in via Madonna della Pietà per condividere il minuto di raccoglimento insieme a tutte le persone che vorranno aderirvi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *