Grande successo il saggio della scuola di musica 12 note

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

di Patrizia Neroni.

ACQUAVIVA PICENA – Hanno riscosso un grande successo gli alunni della scuola di musica “12 note” che si sono esibiti mercoledì 1 giugno a partire dalle ore 21:00 nella Sala Consiliare di Acquaviva Picena. Tutto è iniziato verso le 18:00 circa, quando si sono svolte le prove per lo spettacolo e si è allestito il palco. Alle 21:00 la sala era già gremita e l’evento è iniziato in orario. La presentazione della serata è stata affidata ad Agnese Pignotti, che prima di elencare gli alunni che si sarebbero in seguito esibiti, ha ringraziato a nome della scuola 12 note, l’amm.ne comunale intervenuta: il sindaco Rosetti, il vice sindaco Balletta e l’assessore alla cultura e al turismo Elisabetta Rossi. Poi un ringraziamento è andato anche all’associazione A6-A per aver contribuito alla sistemazione del palco e un grazie anche al service.

Alcuni  alunni hanno interpretato brani esclusivamente strumentali, altri, quelli del corso di canto hanno eseguito invece pezzi con la base e coloro che frequentano il corso di musica d’insieme hanno eseguito brani famosi con strumenti e voce, tutto rigorosamente dal vivo. Si sono potuti ascoltare brani di: Mozart, Bach, Beethoven, Yiruma, David Bowie, Mia Marini, Beyoncè,Laura Pausini, Nek, Alanis Morrisette e molti altri.

Al termine della manifestazione il presidente dell’ass.ne musicale “12 note” il M° Pagnoni, dopo aver ringraziato tutti calorosamente, ha riassunto così il suo pensiero: “Non abbandonate mai la musica, la musica è vita”. Mentre il sindaco Rosetti si è così espresso: “Faccio i miei complimenti a tutti i ragazzi e ai loro insegnanti. Mentre li ascoltavo mi sono tornate alle mente tante immagini del mio passato, quando avevo circa la loro età e anche a me piaceva suonare. Avevo la chitarra ed eseguivo pezzi che andavano da quelli della chiesa all’heavy metal. L’ importante era suonare. Poi con gli impegni, il lavoro, la famiglia non ho continuato gli studi, ma questo mi è dispiaciuto. Il mio consiglio è quello di non abbandonare mai la musica, anche rimanesse solamente un hobby da coltivare nel tempo libero. Vi posso anche dire che qualche anno fa le cose andavano diversamente da come vanno oggi. Le scelte scolastiche non si facevano in base ai sogni che aveva un ragazzo, ma bensì la scuola veniva scelta in base alle sicurezze lavorative che assicurava. Adesso che la precarietà è presente purtroppo su qualunque campo lavorativo potete permettervi di scegliere la strada che realizzerà ciò in cui credete. All’associazione musicale voglio ricordare che l’amm.ne comunale di Acquaviva appoggia i vostri progetti, perché per quanto riguarda la musica, voglio associarmi a quel modo di dire che si esprime così: “Sfondate una porta aperta”.

I prossimi appuntamenti in programma sono sabato 4 giugno a Centobuchi e domenica 5 giugno a Monsampolo del Tronto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *