“Famiglia: sentiero d’amore”, partecipa come coppia a questa nuova proposta diocesana

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PwerpointSAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’Equipe Diocesana di Pastorale Familiare presenta il progetto “Famiglia: sentiero d’amore” che nasce per rispondere all’invito di Papa Francesco di andare alle periferie per portare la buona novella del Vangelo e farsi prossimo per le persone, confermato anche nella Esortazione Apostolica postsinodale dove il Papa dice: “Oggi la pastorale familiare deve essere essenzialmente missionaria, in uscita, in prossimità, piuttosto che ridursi ad essere una fabbrica di corsi ai quali pochi assistono.”

L’obiettivo principale di questo progetto è quello di riportare nelle famiglie, attraverso l’ascolto della parola di Dio e la condivisione, la gioia dell’amore e della fede in Gesù Risorto affinché esse possano diventare buona notizia ogni giorno e vivere straordinariamente il quotidiano; possano ritornare a trasmettere la fede al loro interno e a far parte della propria comunità parrocchiale. Pertanto ci auguriamo che siano un buon numero le famiglie che risponderanno alla chiamata dei parroci ad aprire la propria casa per accogliere altre famiglie con le quali condividere alcuni incontri in amicizia.

In questo mese di giugno il nostro Vescovo incontrerà le coppie che si renderanno disponibili per il progetto e curerà la loro formazione per aiutarle a preparare gli incontri. Chi non potrà essere parte attiva in modo pratico, lo potrà essere in modo spirituale con la preghiera che è una forza invisibile, ma potente.

Crediamo che questo progetto sia una grande chance per le famiglie della nostra diocesi, ma anche per tutte le comunità parrocchiali. Prendersi cura con amore della vita delle famiglie è prendersi cura di tutta l’umanità. Vogliamo concludere con alcune parole che Papa Francesco ha usato nel discorso dell’incontro a Santiago di Cuba il 22 settembre 2015, riferendosi alle famiglie, ha detto che esse  “non sono un problema, sono principalmente un’opportunità”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *