Incontro tra il sindaco Rosetti e il presidente della Provincia D’Erasmo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

RosettiACQUAVIVA PICENA – Mercoledì 18 maggio al ristorante “1941” di Acquaviva c’è stato l’incontro tra il sindaco Rosetti e il presidente della Provincia D’Erasmo per fare il punto sulla situazione dei lavori per la sistemazione della SP N.1 che collega Acquaviva a San Benedetto, che da tre anni è causa di disagi dopo che una frana l’ha molto danneggiata. Presente anche il vice sindaco Balletta e il Maresciallo Comandante di Compagnia della Stazione di Acquaviva Petruzzi, molti i cittadini intervenuti per raccontare al presidente D’Erasmo la loro preoccupazione nel percorrere quella strada. I cittadini hanno voluto poi chiarimenti sulla situazione della strada e se essa è sicura e del perché c’è stato il ritardo nei lavori di risistemazione. Il sindaco Rosetti ha introdotto la questione rassicurando i cittadini, comunicando loro che i lavori saranno consegnati lunedì 23 maggio e che l’intento che ci si era prefissati è stato raggiunto. Ha brevemente sottolineato che la situazione economica della provincia di Ascoli Piceno non è buona e che ci sono dei tempi prestabiliti affinchè si possa ottenere un’autorizzazione. Ha spiegato che molte sono le verifiche, i controlli e altro ancora. Dopodiché il presidente D’Erasmo è intervenuto dicendo: “Innanzitutto ringrazio il sindaco e coloro che hanno organizzato questo evento. Questa sera vi spiego la situazione economica della Provincia di Ascoli Piceno e del perché i lavori non sono stati avviati prima d’ora. Ho portato un piccolo riassunto di tutto quello che è stato fatto, dalla vostra richiesta di finanziamenti fino all’imminente consegna dei lavori. Vi racconto anche di tante mie scelte che non saranno popolari, ma che ho dovuto compiere perché non si aggravi la già precaria situazione. Voglio inoltre dirvi del mio continuo ritrovarmi alla Corte dei Conti affinché sia nota la situazione economica della Provincia e ciò che sto facendo per non causare ulteriori errori. Da quando sono stato eletto ho dovuto modificare tante cose e mi auguro che siano servite per superare la crisi. Devo informarvi che la situazione in cui verte la Provincia non permette di contrarre mutui, per cui devo percorrere altre strade. Vi rassicuro che, nonostante tutto, la consegna dei lavori avverrà lunedì 23 maggio.” Al termine dell’incontro i cittadini hanno concordato all’unanimità che vista la situazione, la camminata prevista per domenica 22 maggio proprio lungo la Strada Provinciale n. 1 al km 4,300 per sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo la cattiva situazione della strada, non ha più motivo di svolgersi.

Patrizia Neroni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *