Unioni civili: Zanotti (Fisc), “ci sarebbe bisogno piuttosto di politiche per la famiglia”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Zanotti“Su un tema così divisivo imporre il voto di fiducia ha significato impedire il dibattito nel Parlamento ma anche nel Paese, dove questo argomento è quanto mai controverso”. Francesco Zanotti, presidente della Federazione dei settimanali cattolici (Fisc), critica metodo e contenuto della legge sulle unioni civili. “Vedo una contraddizione tra la volontà di equiparare, come sostanzialmente fa la legge, le unioni civili al matrimonio, così da sminuire il valore della famiglia come tale – osserva Zanotti – e il grande bisogno che c’è nella società italiana di politiche familiari o almeno demografiche. Si parla tanto di Europa e allora si dovrebbe guardare all’esempio della Francia e della Germania dove sono state adottate robuste misure di sostegno alla maternità e alla natalità, mentre da noi non si riesce ad andare oltre le buone intenzioni”. Per il presidente della Fisc, che parla anche dallo speciale punto di osservazione rappresentato sul territorio dai settimanali cattolici, “c’è qualcosa che non torna anche a livello sociale e culturale: mentre vediamo quanta difficoltà ci sia oggi tra i giovani ad affrontare la scelta del matrimonio, ci si preoccupa invece di equiparare, o quasi, le unioni civili al matrimonio. Mi pare una contraddizione evidente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *