1° maggio. Unitalsi in pellegrinaggio a Lourdes per la Festa dei lavoratori

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

UnitalsiROMA – Partirà da Roma, dalla stazione Ostiense, il prossimo 1° maggio, il pellegrinaggio Unitalsi (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) che porterà a Lourdes circa 400 persone, fra cui 20 bambini ricoverati nei reparti di oncologia pediatrica del Policlinico Gemelli e dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, accompagnati dalle proprie famiglie. A guidare il pellegrinaggio sarà il Vescovo di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, Mons. Gerardo Antonazzo.

Il pellegrinaggio, organizzato dalla sezione Romana-Laziale dell’Unitalsi., sarà inoltre un’occasione per vivere la festa del lavoro in una maniera del tutto nuova partecipando ad un pellegrinaggio sul treno dell’associazione ponendo idealmente sotto la protezione della Madonna di Lourdes tutti i lavoratori. Il rientro è previsto per venerdì 6 maggio.

“Riparte – dichiara Preziosa Terrinoni, presidente della sezione Unitalsi Romana-Laziale – la stagione dei pellegrinaggi dell’Unitalsi del Lazio e quest’anno la partenza coincide con la festa dei lavoratori. Vogliamo perciò affidare idealmente alla cure amorevoli della Vergine tutti i lavoratori, in special modo quelle persone che a causa della crisi non hanno più un posto fisso”.

“Come ogni anno – aggiunge don Gianni Toni, assistente ecclesiastico della Romana-Laziale –  con noi ci saranno anche i bambini ricoverati nei reparti romani di oncologia pediatrica. Come sempre cercheremo di portare nella vita di questi piccoli e delle loro famiglie un po’ di quella gioia che soltanto i volontari Unitalsi sanno trasmettere”.

Sempre l’associazione, oggi pomeriggio alle 15, presso l’aula del dipartimento di Pediatria del Policlinico Umberto I di Roma, terrà l’iniziativa “Giubilando”, un pomeriggio di festa per i bambini ricoverati nei reparti pediatrici dell’ospedale grazie ai volontari del Progetto Bambini.

L’iniziativa che ha ottenuto il patrocinio della Regione Lazio, di Roma Capitale e del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione. I bambini saranno accolti da una parata di personaggi delle favole e impegnati in attività di trucca bimbi, baby dance, giochi e laboratori e festeggeranno idealmente il Giubileo straordinario indetto da Papa Francesco. Per i bambini che non potranno partecipare, saranno i volontari a recarsi nei reparti dove ad attenderli ci saranno anche i medici e i loro staff.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *