Opere di Misericordia in Cattedrale, conosciamo il dipinto di Luciana Leoni

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Luciana

 

DIOCESI – “L’arte è una delle espressioni più alte dello spirito umano. È tensione a cogliere, esprimere e godere della bellezza che sappiamo essere uno dei tratti fondamentali del divino”. Con queste parole il Vescovo Carlo Bresciani, aveva inaugurato il 18 febbraio, durante il giubileo degli artisti tenutosi presso la Cattedrale Madonna della Marina, la mostra sulle opere di Misericordia.

Avevano aderito all’iniziativa diocesana i seguenti artisti: Claudia Cundari, Luciana Leoni, Tiziana Marchionni, Patrizia Guidotti, Gianna Mora, Alessandra Boccabianca, Marisa Lelli, Assunta Cassa, Katja Amabili, Teresa Annibali, Carlo Gentili, Patrizio Moscardelli e Don Giorgio Carini, i quali hanno presentato i loro dipinti aventi come tema le opere di misericordia corporali e spirituali.

La prima opera che andremo a conoscere più da vicino è quella dell’artista Luciana Leoni ed è intitolata “Lo spirito delle opere di misericordia” ed realizzata attraverso un Acrilico su tela di cotone con l’applicazione della foglia d’oro.

OperaDescrizione dell’opera
Maestoso l’abbraccio dello Spirito alla nostra Chiesa.
Vivo, presente, nella forza del colore rosso e dell’oro.
Lo Spirito, chino su di noi, infonde nella nostra volontà l’amorevole dedizione, esortandoci alle opere di misericordia.
Dipinto in un’armonica composizione di forme alate sovrapposte ed equilibri cromatici ci ricorda la grandezza della sua forza.
La luce risplende nell’oro dell’aureola, si espande nel rosso fondo come un grande faro.
Gli occhi seppur piccoli, ma intensi, fra il canto delle pennellate, guardano premurosi e attenti in direzione della Porta Santa; luogo di passaggio interiore, luogo di misericordia, luogo di conversione.
La Cattedrale con la Porta Santa ci accoglie adagiata su una dolce onda del nostro mare Adriatico

Curriculum dell’artista
Luciana Leoni è nata a Monterubbiano (FM) ma vive e lavora a Grottammare.
Si è formata all’Istituto d’Arte di Fermo con il Prof. Giuseppe Pende e all’Accademia di Belle Arti di Macerata con il maestro Remo Brindisi.
Lavora, per alcuni anni, in uno studio di restauro pittorico di Macerata e in un atelier di calcografia d’arte a Firenze.
Pittrice, acquerellista e incisore, presenta le sue opere in molteplici collettive e personale a partire dal 1980, ricevendo per le qualità della sua arte premi e riconoscimenti.
Nel 2009 presenta il “Trittico della via dell’acqua d’oro” all’interno della mostra d’arte sacra itinerante per il Sinodo Diocesano di San Benedetto del Tronto.
Nell’estate del 2014 partecipa alla Rassegna Artistica Grottammare Alta con la mostra antologica “Un mondo una passione un percorso”.
Nel dicembre dello stesso anno, il Notiziario della Giunta Regionale delle Marche pubblica un articolo monografico sulla mostra e sulle sue ultime creazioni.
Nel 2015 presenta, per l’Associazione Midlands sezione Marche, la personale sul suo nuovo ciclo pittorico “Gli angeli”.
Hanno scritto di Lei i critici d’arte Luigi Dania e la proff.sa Maria Elisa Redaelli, nonché il registra Pino Galeotti di Rai Educational

www.lucianaleoni.it
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *