“Non c’è giustizia senza misericordia” III incontro formativo diocesano con il Prof. Eusebi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

LucianoDIOCESI – “Se Dio si fermasse alla giustizia cesserebbe di essere Dio, sarebbe come tutti gli uomini che invocano il rispetto della legge. La giustizia da sola non basta, e l’esperienza insegna che appellarsi solo ad essa rischia di distruggerla. Per questo Dio va oltre la giustizia con la misericordia e il perdono. Ciò non significa svalutare la giustizia o renderla superflua, al contrario. Chi sbaglia dovrà scontare la pena. Solo che questo non è il fine, ma l’inizio della conversione, perché si sperimenta la tenerezza del perdono” (Misericordiae Vultus n. 21)

Pubblichiamo la lettera d’invito:
“Carissimi, l’ultimo incontro diocesano di formazione, che si terrà in Cattedrale, mercoledì 20 aprile alle ore 21.00, avrà come tema “Non c’è giustizia senza misericordia”.
Presiederà il Vescovo Carlo e ci aiuterà nella riflessione dal prof. Luciano Eusebi , docente in diverse università, dalla Cattolica di Milano alla Lateranense di Roma.  Tutti sono invitati a partecipare.

I presbiteri ed i diaconi avranno la giornata di formazione giovedì 21 aprile, presso l’oratorio parrocchiale di Castignano, dalle 10.00 alle 15.30, sullo stesso tema e lo stesso relatore”.

Il prof. Luciano Eusebi è professore ordinario di Diritto penale nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove insegna Diritto penale II. Nei suoi scritti ha approfondito, soprattutto, temi attinenti alla teoria della pena e alla riforma del sistema sanzionatorio penale, agli elementi della colpevolezza e, in genere, alla teoria del reato. Ha dedicato vari studi, inoltre, a problematiche di rilievo biogiuridico nonché al rapporto fra problematica penalistica e teologia. È professore incaricato per l’insegnamento di Diritto penale I-II presso la Pontificia Università Lateranense di Roma. È stato membro di Commissioni ministeriali sulla riforma del sistema sanzionatorio penale e, negli anni 2006-2008, della Commissione per la riforma del Codice penale.  È stato membro, negli anni 2002-2006, del Comitato Nazionale per la Bioetica e, più recentemente, del Tavolo ministeriale di lavoro sugli stati vegetativi e di minima coscienza. È membro della Commissione paritetica fra Santa Sede e Italia per l’attuazione degli accordi concordatari, nonché della Commissione paritetica istituita dalla Conferenza Episcopale Italiana e dal Governo italiano per la regolamentazione dell’assistenza religiosa ai detenuti e agli agenti di polizia penitenziaria. È presidente del Centro Studi Paolo VI “Mai più la guerra” di Brescia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *