Diocesi, entra a far parte del “Monastero Invisibile”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PreghiereDIOCESI – Il Centro Diocesano Vocazioni, con il sostegno del Vescovo Carlo, ha rilanciato l’iniziativa del “Monastero Invisibile”, presente già tempo fa nella nostra Diocesi di San Benedetto.

Si tratta infatti di costituire una rete di persone che offra costantemente la propria preghiera per i cammini vocazionali che si muovono in seno alla nostra chiesa locale.

Non un edificio fatto di muri di pietra, ma uno spirituale dove ciascuno costituisce un piccolo “mattone” attraverso la sua personale intercessione.

La proposta è rivolta a tutti: laici, religiosi, famiglie, movimenti, gruppi e parrocchie che si assumono un impegno costante nel ringraziare Dio per il dono di tante vocazioni e per chiedere che esse non manchino mai nella chiesa diocesana.

Come ha ricordato Papa Francesco nel suo messaggio per la 53ma giornata mondiale di preghiera dedicata a questa dimensione, la vocazione nasce, cresce ed è sostenuta da tutto il tessuto del contesto ecclesiale.

Nessuno quindi può essere sordo a questo appello, né sentirsi escluso dall’affidare a Dio i tanti giovani che cercano di capire se siano chiamati nel loro futuro a costituire una famiglia, o offrire la propria vita nel sacerdozio o consacrazione religiosa.

Nelle varie parrocchie della Diocesi sono disponibili i dèpliant illustrativi, che spiegano che è possibile a tutti partecipare anche da casa propria, comunicando le proprie generalità (in forma anche telematica) ed indicando l’orario e la cadenza nel quale si è disponibili ad offrire la propria preghiera, con estrema libertà.

L’augurio non è solo quello di raccogliere presto i frutti di questo impegno, ma anche che tanti credenti possano trovarsi uniti in questa “catena”, segno di comunione di tutta la realtà diocesana.

Silvio Giampieri

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *