San Benedetto del Tronto, conferenza stampa Mille Miglia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo il successo riscontrato negli scorsi anni dal passaggio della Mille Miglia a San Benedetto del Tronto, con gradimento dei concorrenti provenienti da tutto il mondo per il suggestivo percorso sulle mura e la calda accoglienza nel cuore della città da parte di un pubblico entusiasta, il pomeriggio di venerdì 20 maggio 2016, la Freccia Rossa attraverserà nuovamente San Benedetto del Tronto.

Si tratta di un passaggio che durante l’epica Mille Miglia di velocità fu ripetuto otto volte: San Benedetto del Tronto fu attraversata nelle edizioni classiche dal 1949 al 1957. La prima volta, nel 1949, da Roma verso Brescia, in direzione Sud-Nord, verso Ancona, mentre nelle edizioni successive in direzione opposta, verso Pescara.

Quest’anno, San Benedetto del Tronto diverrà autentica protagonista della Freccia Rossa ospitando, oltre al transito della gara, un CO (Controllo Orario) e una serie di PC (Prove Cronometrate): si tratterà di occasioni straordinarie per ammirare le vetture del “museo viaggiante”, dapprima in azione e poi nei particolari, da vicino e con tutta calma.

Il programma del 2016, dopo la partenza della seconda tappa al mattino da Rimini, prevede che le 440 vetture d’epoca – oltre a circa centocinquanta automobili sportive partecipanti al “Ferrari Tribute to Mille Miglia” e al “Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge” – entrino nel territorio sanbenedettese provenendo da Grottammare. Di seguito, percorreranno il lungomare Alcide de Gasperi, via Francesco Morosini, via Enrico Dandolo e viale Cristoforo Colombo; in viale Bruno Buozzi sarà effettuato un Controllo Orario di passaggio e inizierà una serie di sette Prove Cronometrate lungo viale Trieste, viale Marconi e viale Alfredo Scipioni. L’ultima prova terminerà in viale Rinascimento; le auto in gara proseguiranno quindi lungo via del Mare, via Bartolomeo Colleoni e via Goffredo da Buglione, allontanandosi in direzione Monteprandone.

L’attraversamento di queste località non si limiterà a rappresentare un momento semplicemente dedicato agli appassionati di auto d’epoca, ma costituirà un evento che garantisce un tangibile ritorno d’immagine internazionale.

In cambio dell’affettuosa accoglienza offertale, la Mille Miglia porta con sé la condivisione della notorietà mediatica che la Freccia Rossa offre alle località attraversate: ogni anno, migliaia di fotografie e filmati sono diffusi in tutto il mondo da giornali, televisioni e siti Internet.

Da sempre, esiste una fortissima correlazione d’immagine tra la Mille Miglia e il paesaggio italiano che le fa da cornice, le bellezze artistiche, architettoniche e naturali del nostro Paese.

Anche quest’anno, ad ammirare il territorio di San Benedetto del Tronto e di tutte le altre magnifiche località sui 1600 km di percorso, oltre agli equipaggi delle vetture storiche saranno circa milleseicento operatori dei media; con accompagnatori e appassionati al seguito, saranno migliaia le persone provenienti da tutti i continenti, a conferma dell’internazionalità della Freccia Rossa.

Se le edizioni originali di velocità hanno avuto il merito di contribuire al progresso tecnologico automobilistico, il maggior pregio delle odierne rievocazioni è di diffondere in tutto il mondo l’immagine delle peculiarità italiane più positive, in un clima di sportività e amicizia internazionale.

La promozione del territorio attraversato dalla Freccia Rossa, delle sue bellezze, delle tradizioni e dei suoi prodotti ha sempre rappresentato uno dei primi obiettivi della Mille Miglia, al quale noi non verremo certo meno, nel rispetto di una tradizione inossidabile.

Grazie alle centinaia di media al seguito, tra le peculiarità della Mille Miglia c’è la condivisione della notorietà mediatica con le località attraversate: quest’anno, insieme a Brescia e Roma, si confermeranno Città della Mille Miglia pure San Benedetto del Tronto e Recanati.

Per questo, in primo luogo, 1000 Miglia Srl desidera ringraziare le Amministrazioni Comunali di tutte le località della provincia attraversate e chi – oltre ad operare per il transito locale della Mille Miglia – condivide la nostra passione: il Sindaco di San Benedetto del Tronto, Giovanni Gaspari, il Presidente della Provincia, Paolo D’Erasmo, il Presidente dell’Automobile Club di Ascoli Piceno e Fermo, Elio Galanti, il Direttore dell’Automobile Club di Ascoli Piceno e Fermo, Stefano Vitellozzi, il Presidente della Camera di Commercio di Ascoli Piceno, Gino Sabatini, e il Presidente del BIM Tronto, Luigi Contisciani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *