San PietroUn viaggio attraverso le quattro basiliche papali di Roma e i loro tesori. Arriva in circa 250 sale cinematografiche italiane solo per 3 giorni, dall’11 al 13 aprile, “San Pietro e le Basiliche Papali di Roma 3D”, la nuova produzione cinematografica firmata Sky 3D e Centro Televisivo Vaticano, in collaborazione con Nexo Digital, Magnitudo Film e Sky Arte HD.
San Pietro, San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore e San Paolo Fuori le Mura sono i quattro edifici protagonisti del tour cinematografico. “L’occasione che ha portato alla realizzazione di questa produzione – spiegano i promotori del progetto – è il Giubileo straordinario della misericordia indetto da Papa Francesco. L’apertura delle Porte Sante, che caratterizza appunto il Giubileo, consente al pubblico cinematografico un accesso privilegiato ed esclusivo alle quattro basiliche, tassello fondamentale dell’immenso patrimonio artistico e culturale del nostro Paese”.

Questo lavoro, sottolinea mons. Dario Edoardo Viganò, prefetto della Segreteria per la comunicazione, “unendo competenze ed eccellenze della produzione televisiva vaticana con quelle di un network come Sky, ha promosso una reciproca occasione di formazione: il processo produttivo è diventato occasione di crescita personale e di gruppo”. Con grandi risultati per l’innovazione tecnologica del prodotto e la cura dell’immagine cinematografica portata proprio da Viganò.
Questo progetto, sottolinea ancora il prefetto, è stata anche “la prima operazione che ha visto la Segreteria capofila di un gruppo di soggetti di grande eccellenza tecnologica a livello internazionale. Ciò, nel contesto di ripensamento del sistema comunicativo, indica lo stile e la qualità che dobbiamo cercare e ottenere: chiarezza nell’obiettivo comune, pianificazione dei processi, lavoro di squadra, responsabilità per ogni euro investito”.
Nel corso del film saranno quattro gli esperti che, introdotti dai brani di “Passeggiate Romane” di Stendhal interpretati da Adriano Giannini, racconteranno le basiliche e le opere che vi sono custodite: Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani; Paolo Portoghesi, architetto di fama internazionale; Claudio Strinati, storico dell’arte; Micol Forti, direttore collezione d’arte contemporanea dei Musei Vaticani.
Le basiliche, conclude Viganò, “sono le protagoniste: questa è la vera novità. Non sono semplicemente sfondo o location, ma figure narranti, che si raccontano attraverso la maestosità della propria struttura, la densità della propria storia, la ricchezza dei propri particolari”.
Dopo l’uscita-evento nei cinema italiani, il film inizierà il suo “giro del mondo” sbarcando nei cinema di circa 50 Paesi a partire da maggio: l’elenco completo delle uscite internazionali è disponibile sul sitowww.basilicasofrome3d.com