Diocesi, tanti gli iscritti per il prossimo Giubileo dei ragazzi a Roma

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Meeting della Pace Azione Cattolica (4)DIOCESI – Una croce raffigurante il volto di Cristo, con lo stemma di Papa Francesco. È questo uno degli oggetti contenuti nel “kit del pellegrino” in dotazione ai partecipanti al Giubileo dei ragazzi, in programma a Roma dal 23 al 25 aprile.
Tanti i giovani della diocesi di San Benedetto – Ripatransone – Montalto, accompagnati da educatori e sacerdoti, che hanno deciso di aderire a questo importante appuntamento.
Ogni ragazzo avrà a disposizione, oltre alla croce che sarà benedetta da Papa Bergoglio al termine della Messa del 24 aprile, una bandana in microfibra, una mappa dei luoghi d’incontro, un braccialetto guida e un libretto per la liturgia. La bandana, in particolare, avrà un contenuto speciale. Infatti è stata decorata con le opere di Andrea Mastrovito, artista italiano che vive a New York, in un vero e proprio tentativo di “mettere in testa” ai ragazzi le opere di misericordia, affinché diventino il cuore dei loro gesti quotidiani. L’autore ha associato a dei concetti universali – come le opere di misericordia – dei soggetti che evocano immediatamente situazioni del mondo contemporaneo.

“Il risultato è questo lungo e meraviglioso cammino – spiega Mastrovito –; quattro fili diventano le corde da equilibrista su cui qualcuno, con coraggio, cammina operando misericordiosamente. E nello stesso tempo i fili sono i mezzi tramite i quali le sette opere di misericordia (aiutare gli infermi e visitare i prigionieri, alloggiare i pellegrini, vestire gli ignudi e seppellire i morti, dar da mangiare agli affamati e da bere agli assetati) vengono compiute”. “L’idea – conclude l’artista – è di far correre i fili lungo tutta la bandana (arrotolata attorno al capo) affinché diventino degli anelli e diano circolarità al tutto. Altra cosa fondamentale è che il filo (simbolo di unità, di legami) è il protagonista di ogni scena, sostenendo i personaggi e diventando in tutti i casi elemento portante dell’opera di misericordia in questione”.

I giovani pellegrini inoltre, nel corso del Giubileo, indosseranno il braccialetto guida dotato di QRcode attraverso il quale ogni ragazzo dotato di smartphone potrà scaricare informazioni, video e notizie aggiornate sull’evento e in particolare sulle sette tende della misericordia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *