Aleppo: giovani in marcia per chiedere la liberazione dei vescovi rapiti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

foto zenit

Zenit

Nel giorno di Pasqua, una marea di giovani, accompagnati da sacerdoti, ha percorso le vie di Aleppo per una “marcia per la pace in Siria”. Lo riferisce l’agenzia Fides. Guidata dal Patriarca  siro ortodosso Mar Ignatius Aphrem II, la manifestazione si tenuta anche allo scopo di mantenere viva l’attenzione sulla vicenda dei due Vescovi della martoriata metropoli – l’Arcivescovo siro-ortodosso Mar Gregorios Yohanna Ibrahim e quello greco ortodosso Boulos Yazigi – rapiti il 22 aprile 2013.

Sono stati oltre 400 i giovani che hanno marciato, i quali stavano partecipando in quei giorni all’incontro della gioventù siro-ortodossa in corso ad Aleppo. Il corteo si è snodato dal luogo del raduno giovanile fino alla chiesa siro-ortodossa dedicata a Mar Gewargis (San Giorgio).

Mar Ignatius Aphrem II ha guidato la preghiera per chiedere al Signore il rilascio dei due Vescovi e di tutte le persone rapite nel contesto della guerra in Siria. Un momento comunitario di celebrazione dei martiri si è svolto anche davanti al monumento – di recente inaugurazione – dedicato ai martiri del Sayfo, espressione con cui si indicano i massacri subiti un secolo fa nell’Impero ottomano dalle comunità cristiane caldee, sire e assire su istigazione dei Giovani Turchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *