Comunanza, Don Dino: viviamo con intensità, con preghiera e con raccoglimento questo triduo Pasquale, “cuore” di tutto l’anno liturgico

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PalmeDi Massimo Cerfolio

COMUNANZA – La settimana Santa a Comunanza è iniziata quando domenica 20 marzo tutti i fedeli si sono ritrovati presso la rotonda centrale del paese, dove è posizionato il Crocifisso e la struttura in rame offerta dagli artigiani locali che rappresenta la Natività.
La celebrazione è iniziata con la benedizione dei ramoscelli d’ulivo da parte del parroco Don Dino e la processione fino alla vicina Chiesa di Santa Caterina.
Un lungo corteo raccolto in preghiera per ricordare l’ingresso trionfale di nostro Signore Gesù Cristo a Gerusalemme, accompagnando l’ingresso in Chiesa con il canto “Osanna al figlio di David”.
La domenica delle Palme ha aperto così la Settimana Santa, la settimana della passione, morte e resurrezione del Signore.
È la domenica della benedizione e dello scambio del piccolo ramo di ulivo, una pianta che, dice Don Dino Straccia, parroco della comunità Comunanzese “cresce nei luoghi un po’ più aridi, ma che è ricca di vita e nutrimento, capace per questo di offrire un segno di speranza anche nei luoghi più isolati. Un gesto, quello della benedizione del ramoscello, che per noi deve avere anche il senso di un atto di fede per il quale sentiamo che la presenza di Dio porta vita nuova nella storia dell’umanità”. Al termine della celebrazione Don Dino ha ricordato che “questa Settimana Santa è il “cuore” di tutto l’anno liturgico, perché ci ripresenta ed attualizza il mistero pasquale, cioè la passione, la morte e la risurrezione del Signore. È una settimana che va vissuta con intensità, con preghiera e con raccoglimento. Quest’anno siamo favoriti anche dal Giubileo della misericordia indetto da Papa Francesco. Don Dino ha ricordato che proprio domenica 13 marzo, la Vicaria della Beata Assunta Pallotta che comprende anche la parrocchia di Comunanza ha varcato la soglia della Porta Santa della Cattedrale di San Benedetto del Tronto, avvicinandosi al Sacramento della penitenza affinché sia un atto di vera conversione. Ricordiamoci ha concluso il Vicario che Papa Francesco ci ha fatto un grande dono, e saremmo dei superficiali se non ne usufruissimo a piene mani.

La settimana prosegue con gli appuntamenti del Triduo Pasquale, nella Chiesa di Santa Caterina ieri, giovedì 24 marzo alle ore 21.00 i fedeli hanno vissuto la Santa Messa in Cena Domini con la lavanda dei piedi ai ragazzi della prima Comunione.
Oggi, Venerdì 25 Marzo la comunità parrocchiale vivrà alle ore 21:00 la suggestiva Via Crucis per le vie del paese ed infine domani, sabato 26 marzo dalle ore 22:30 sempre in Chiesa, la Veglia Pasquale che attenderà la Pasqua del Signore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *