Sant’Egidio, una domenica speciale a Paolantonio

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

centro anziani paolantonio 2016 (2) centro anziani paolantonio 2016 (1)

SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Come ogni anno, in occasione della festa di San Giuseppe e della festa di tutti i papà, la comunità di Paolantonio si è riunita domenica 20 marzo per festeggiare insieme una giornata speciale visto che proprio al santo è dedicata la chiesa parrocchiale, una ricorrenza quest’anno coincisa con la domenica delle Palme.

Il luogo di ritrovo scelto per l’occasione è stato ancora una volta il Centro Anziani “Non vi lascerò più soli”, adiacente alla chiesa di San Giuseppe e ormai sede per eccellenza di molte ricorrenze della comunità parrocchiale, che per l’occasione ha ospitato oltre 100 persone tra adulti e ultrasettantenni, tutti “soci sostenitori” del Centro invitati a partecipare ad un pranzo in compagnia del parroco di Paolantonio don Marco Di Giosia e del parroco emerito Don Pacifico Forlini, decano della diocesi vicino a festeggiare il 70° anniversario della “prima messa” il prossimo 29 giugno.

L’evento ha permesso a molti di ritrovarsi e di condividere insieme un momento di agape fraterna, davanti ad un pranzo ricco e succulento che ha visto succedersi, dopo un antipasto tradizionale, due primi, due secondi, tanta frutta e le classiche ed immancabili “zeppole di San Giuseppe”. Al termine, don Marco ha benedetto tutte le 140 tessere dell’anno 2016, poi consegnate ai presenti dal coordinatore e responsabile del Centro Anziani, Berardo De Simplicio, che ha ringraziato sia i presenti per la numerosa partecipazione sia tutti i collaboratori che hanno contribuito alla buona riuscita del pranzo. Il tutto, infatti, è stato reso possibile grazie all’impegno di alcune volontarie che si sono messe a disposizione in cucina (Maria Galiè, Giulietta Di Francesco e le sue figlie Michela e Giorgia, Rosella Cifà, Viorica Bercaru, Dorinita Iordache e Giuseppina Pignoloni, coordinate dall’occhio attento di Benito Capriotti) ma anche grazie alla preziosa generosità di alcuni esercizi della zona che hanno offerto pane, pasta e altro, rendendo così meno gravose le spese per l’evento.

E, per concludere in bellezza, è arrivata poi anche la “ciliegina sulla torta”, cioè la visita, tanto inaspettata quanto gradita, del Vescovo Emerito Sua Eccellenza Gervasio Gestori, giunto a Paolantonio unitamente a due Suore Francescane dei Sacri Cuori, Suor Rosy e Suor Genit, per salutare il “confessore ufficiale” di Paolantonio, Don Pacì, al quale il Vescovo Emerito ha consegnato, con una dedica speciale, il suo libro “Oltre la memoria. Ricordi di un vescovo”.

In molti hanno avuto così anche l’improvvisa opportunità di salutare da vicino e con affetto proprio il vescovo che, nel lontano 2002, inaugurò e benedì questo Centro Anziani e che a suo tempo ne approvò lo statuto e le finalità, diventandone così il primo socio onorario-benemerito in assoluto.

Un’atmosfera di gioia e serenità ha fatto poi da perfetto sottofondo a questa sentita e coinvolgente iniziativa, da tutti condivisa e ogni anno riproposta: un modo per stare insieme, per viversi e riviversi allegramente, sempre sotto la speciale protezione di San Giuseppe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *