Acquaviva e Monsampolo, Coding: l’informatica a scuola

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Daniela Veronese

ACQUAVIVA PICENA – L’ISC “De Carolis” di Acquaviva Picena e Monsampolo del Tronto ha avviato, già dall’anno scolastico precedente, corsi di coding per i ragazzi della secondaria di I grado e per i bambini della primaria, tenuti dal professor Francesco Giorgio Anti. I corsi, denominati Code week e Hour of coding, si articolano in una serie di lezioni durante le quali vengono risolti esercizi di logica al computer, la cui complessità aumenta gradualmente. Il Code week e l’Hour of coding prevedono anche, al loro interno, un corso di scratch, un linguaggio di programmazione creato dal MIT (Massachusetts Institute of Technology). Gli incontri hanno la finalità di avvicinare i ragazzi al pensiero computazionale che aiuta a sviluppare competenze logiche e capacità di risolvere i problemi in modo creativo ed efficiente. Tutto ciò in linea con le direttive del MIUR (circolare 2015: Formare gli studenti ai concetti base dell’informatica) e in collaborazione con il CINI, Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica. L’esperienza ha suscitato grande entusiasmo tra gli studenti, i quali si sono approcciati al mondo informatico attraverso modalità ludiche particolarmente stimolanti.

Nell’ambito della settimana del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD), inoltre, lo scorso 10 dicembre, nei locali dell’istituto, si è tenuta una breve “seduta” di coding che ha coinvolto figli e genitori; quest’ultimi, in particolare, hanno avuto l’occasione di vedere “da vicino” come la scuola sia attiva e aperta alla diffusione e all’uso del digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *