La diocesi in cammino: l’incontro tra gli Uffici pastorali

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

ufficio pastoraleDi Don Gianni Croci

DIOCESI Presso il Centro pastorale si è tenuto l’incontro degli uffici pastorali della diocesi di San Benedetto del Tronto – Ripatransone – Montalto.
Erano presenti il vicario generale Mons. Romualdo Scarponi, don Nicola Spinozzi, don Luigino Scarponi, don Alfredo Rosati, don Tiziano Napoletani, don Vincent Ipfeme, don Gianni Croci, don Giuseppe Giudici, il signor Franco Veccia, i coniugi Marco e Anelide Mori, la professoressa Pina Mozzoni, la signora Mascia Moretti (per la pastorale della salute) e la signora Michela Galieni per la pastorale del turismo, dello sport e pellegrinaggi.

I temi all’ordine del giorno erano il tempo quaresimale, la programmazione del tempo pasquale, la gestione delle risorse per la pastorale e la condivisione delle iniziative dei vari uffici ma prima di affrontarli all’inizio dell’incontro è stato proclamato il Vangelo del giorno a cui ha fatto seguito una breve riflessione sull’attenzione che Gesù dimostra verso i malati che sono accompagnati presso di Lui perché siano guariti.
A tal proposito Mascia Moretti, responsabile della pastorale della salute, ha presentato il Giubileo del malato (leggi l’articolo VIDEO e FOTO Giubileo del Malato, Vescovo Carlo Bresciani: “Gesù non ci abbandona mai nel momento della prova”) che si è tenuto il prossimo 11 febbraio, ricordando il tema scelto da Papa Francesco con riferimento al Vangelo di Cana: “qualsiasi cosa vi dica fatela”.

A seguire, i coniugi Mori insieme a don Alfredo Rosati hanno informato che il 9 marzo sarà dedicata al Giubileo delle vedove e hanno illustrato il programma per il Giubileo dei fidanzati che si è poi svolto lo scorso 13 febbraio (leggi articolo FOTO Giubileo dei Fidanzati, Vescovo Carlo: “Il dono dell’amare e dell’essere amati è la cosa più grande”): che è iniziato con un momento di accoglienza nella Chiesa di San Benedetto Martire ed è proseguito con un breve “pellegrinaggio” in direzione della Cattedrale dove è stata proclamata la liturgia della Parola e durante la quale si è fatto agli sposi un particolare dono, il cuscinetto delle fedi; al termine, la giornata si è conclusa con un apericena preparato dagli animatori dei corsi per Fidanzati.

E’ stata poi la volta di Don Luigino e della signora Galieni che hanno presentato unitamente al Giubileo degli sportivi previsto per il prossimo 22 febbraio (e per il quale l’appuntamento è fissato per le ore 18.00 presso il campo Torrione del paese alto) anche il programma del Giubileo degli operatori turistici (FOTO “Giubileo dell’Operatore Turistico” Vescovo Carlo Bresciani “state servendo Gesù che è stanco e cerca riposo del corpo e dello spirito e questo vostro servizio ha un alto valore spirituale”).

Per quanto riguarda, invece, la programmazione del tempo Pasquale si è proposto, durante l’incontro, di affidare alla Consulta Laicale la realizzazione di un sussidio sulle opere di misericordia spirituale sul quale poi impostare la Veglia diocesana di Pentecoste.

Un altro tema affrontato è stato poi la questione relativa alla ripartizione dei fondi per la pastorale e, a riguardo, è stata resa nota la nuova prassi stabilita dal Vescovo, cioè che ogni ufficio presenterà un preventivo ed un consuntivo di spesa e sarà poi il delegato per la pastorale a presentare le spese in economato, il quale infine provvederà a saldare i conti. Dopo un lungo dibattito la maggioranza ha proposto come possibile criterio la consegna di metà della somma stabilita per ogni ufficio all’inizio dell’anno ed il resto invece da saldare alla fine dello stesso e si è fatto inoltre presente che nell’elenco presentato dalla Curia non sono stati considerati alcuni uffici come quelli dell’Ecumenismo e del dialogo religioso, l’ufficio scuola e altri. Ogni decisione è stata, quindi, rinviata al prossimo incontro con l’invito, a chi non l’avesse ancora fatto, a presentare al più presto il preventivo.

Altra tappa dell’incontro è stata la presentazione, seppur breve, del sussidio della Quaresima (SCARICA Il sussidio di Quaresima, Vescovo Carlo Bresciani: sarà un “tempo di penitenza e di grazia”) insieme al quale è stata ricordata anche l’iniziativa proposta dalla Missio e Caritas diocesana per la Giornata della Carità (articolo Diocesi, la lettera di Missio e Caritas per la quaresima di carità e segni giubilari) (prevista per domenica 13 marzo) con particolare riferimento all’attuazione di micro realizzazioni per assicurare il diritto a poter rimanere nella propria terra: si è proposto, a tal proposito, un progetto in Mauritania, uno nelle Filippine e l’altro, se sarà possibile, per i cristiani perseguitati in Siria. Inoltre, con l’occasione si è resa nota l’idea di un ritiro (con data ancora da stabilire ma comunque durante il tempo quaresimale) dedicato a tutti quelli che operano nel mondo della carità, proprio come chiesto da papa Francesco tramite il Cor Unum.

Prima di giungere a conclusione, l’incontro è stato animato da una breve rassegna delle varie comunicazioni provenienti dai vari uffici. In primis, a prendere la parola è stato Franco Veccia, che ha raccontato il primo incontro tenutosi a Comunanza sulla questione “giovani e lavoro” (articolo “Oltre la crisi…la speranza” iniziati a Comunanza gli incontri diocesani itineranti) e che ha fatto registrare una buona presenza e un soddisfacente coinvolgimento corale da parte di tutte le realtà.

E’ stata poi la volta di don Tiziano il quale ha informato circa il proseguimento del progetto “Co-educare ad essere” negli oratori (con incontri di formazione per le famiglie, articolo A Comunanza il progetto “Co – educare ad essere se”), sulla prossima apertura di un nuovo oratorio presso la Parrocchia della Sacra Famiglia e sull’inizio, nella parrocchia di S. Filippo Neri, di un laboratorio per ragazzi con difficoltà scolastiche.

A prendere la parola è stata poi la prof Pina Mozzoni, la quale ha riferito circa il concorso sul tema delle opere di misericordia, un’iniziativa dell’Ufficio scuola rivolta a tutti gli studenti di ogni ordine e grado (articolo Realizza la tua opera di Misericordia: concorso per gli alunni di tutte le scuole del territorio); la signora Pina ha ricordato, inoltre, che l’Ufficio servizio IRC e l’Ufficio scuola proporranno, per il prossimo 17 aprile, un ritiro riservato a tutti gli insegnanti della diocesi.

L’incontro si è infine concluso alle ore 23.00 circa con il racconto speciale di don Nicola sulla sua esperienza vissuta a fianco del Vescovo nelle Filippine (FOTO Conclusa la visita pastorale del Vescovo Carlo Bresciani nelle Filippine), luogo nel quale sono presenti due importanti comunità di suore Teresiane, sorelle dedite ai servizi parrocchiali e ai giovani, in particolare a quelli che vivono in condizioni di povertà. Don Nicola ha riferito che, oltre alla stimolante partecipazione al Congresso Eucaristico internazionale, molto interessanti sono stati anche gli incontri con le comunità locali e soprattutto con i gruppi giovanili (lì particolarmente attivi e testimoni di una fede autentica), oltre al fatto che tra i progetti futuri c’è anche l’idea di un gemellaggio con la nostra diocesi, attraverso la presenza, per alcuni mesi, di un presbitero che possa di approfondire la conoscenza dell’istituto e della spiritualità delle Suore Teresiane in modo da seguire poi, nel migliore dei modi, le due comunità presenti nelle Filippine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *