Grottammare, villaggio dei Pescatori, box rimessa da assegnare

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

 

GROTTAMMARE – Ancora qualche giorno per partecipare all’assegnazione di un box presso il Villaggio dei Pescatori. Il Comune ha messo a bando 3 spazi per il rimessaggio coperto delle attrezzature da pesca e 1 box-rimessa di minime dimensioni.

Favoriti i giovani pescatori e le imprese di pesca con sede legale nel territorio comunale. Le domande vanno presentate entro mercoledì 17 febbraio.

L’avviso è destinato soggetti aventi i seguenti requisiti: essere in possesso dei requisiti di ordine generale per poter contrattare con la pubblica amministrazione; essere  armatori di unità di piccola pesca, iscritta nel registro delle navi minori e dei galleggianti; essere possessori di titolo abilitante all’esercizio dell’attività di piccola pesca; essere iscritti nel Registro imprese di pesca tenuto dalla Capitaneria di porto di San Benedetto del Tronto; non avere la disponibilità di altro box nella stessa area o in un comune limitrofo.

Le domande ritenute idonee andranno a formare la graduatoria di assegnazione che terrà conto della sede legale dell’attività (punti 50 se nel comune di Grottammare), della disponibilità all’assegnazione, anche condivisa, di un banco all’interno del mercato ittico (punti 25) e dell’età del titolare unico o dell’età media dei soci, favorendo i più giovani rispetto ai più anziani (punti 25).

Il canone annuo per ciascun box è fissato a 150 €, mentre per il box di minima dimensione è stabilito in 75 €.

Ulteriori notizie sulla modalità di presentazione delle domande potranno essere assunte presso gli uffici del servizio Manutenzione e Patrimonio e Ambiente, in via F.lli Rosselli (ss16), al numero 0735739256 o via mail a p.butteri@comune.grottammare.ap.it

Il Villaggio dei pescatori è l’area riservata alle attività della piccola pesca che il Piano di spiaggia individua a nord della foce del fiume Tesino. E’ composto da un minimercato ittico e da 14 box di circa 13 mq in media ciascuno per la rimessa delle attrezzature da lavoro, più un box di piccole dimensioni. Al momento i box assegnati sono 11.

Il Villaggio è nato per consentire agli operatori del settore di commercializzare il pescato in condizioni di igienicità, nelle immediate vicinanze del luogo di sbarco, per migliorare le condizioni lavorative degli addetti al settore e valorizzare un’attività che fa parte del patrimonio culturale locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *