Cupra Marittima, Roberta Rossi annuncia che sono arrivati i mastelli per la raccolta differenziata

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

RossiCUPRA MARITTIMA – Con grande soddisfazione l’assessore all’Ambiente dott.ssa Roberta Rossi annuncia l’arrivo dei mastelli per la raccolta differenziata a Cupra Marittima. Con il sistema “porta a porta”, afferma, abbiamo avuto ottimi risultati garantendo una raccolta differenziata sempre al di sopra del limite richiesto dalla legge del 65%.

Ma è necessario ridurre sempre più la produzione dei rifiuti indifferenziati con il relativo drastico calo dei conferimenti nelle discariche, tale da allungare la “vita”utile delle stesse; bisogna inoltre migliorare la qualità dei materiali oggetto della raccolta differenziata ai fini di un loro recupero e riutilizzo (riciclaggio) e  migliorare il decoro urbano e la pulizia cittadina grazie ad un sistema di conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini utenti più ordinato.

Infine  bisogna realizzare una “tracciabilità” dei rifiuti che permetta di passare dall’attuale sistema di tariffazione presuntiva, che tiene conto del numero di mq e di inquilini, a quello di tariffazione puntuale: applicazione del principio comunitario “chi più inquina più paga” e che premia il virtuosismo dei cittadini che “differenziano”.

Proprio per raggiungere questi obiettivi si è deciso di passare al sistema di raccolta “porta a porta 2.0” che prevede l’utilizzo di mastelli.

Ogni utenza dovrà utilizzare tali contenitori personali  per differenziare le diverse frazioni di rifiuto. Il nuovo sistema prevede che ogni mastello o cassonetto facente parte del kit consegnato in comodato ai cittadini-utenti sia dotato una etichetta elettronica (TAG) quale codice identificativo del singolo utente che tramite un sistema RFEED (radiofrequency identification) possa essere “letto” dall’operatore dotato di un “reader” al momento dello svuotamento. Verrà fornito un mastello giallo per la raccolta carta, uno azzurro per plastica e lattine, uno verde per il vetro, uno grigio l’indifferenziato ed uno marrone  l’umido.

Ogni frazione di rifiuto va esposta fuori la propria abitazione, nei giorni e negli orari stabiliti dal calendario, sul marciapiede ciglio stradale antistante la propria abitazione. Una volta svuotati i contenitori vanno ritirati e custoditi dentro la pertinenza del cittadino.

Tale metodo di raccolta negli ultimi anni è stato applicato in numerosi contesti nazionali attestando importanti risultati sia in termini di incrementi quali-quantitativi della raccolta differenziata che in termini di contenimento della produzione dei rifiuti, grazie all’elevato grado di coinvolgimento del cittadino  e l’elevata responsabilizzazione dello stesso e dalla possibilità dell’operatore di controllare i conferimenti effettuati da un determinato utente, che fa sì che lo stesso sia disincentivato ad effettuare conferimenti scorretti. Altro piccolo cambiamento, fortemente voluto dall’assessore, per evitare gli antipatici sgocciolamenti associati al sacchetto di carta per il conferimento dell’umido, è la sostituzione con il più pratico sacchetto in mater-bi, materiale compostabile.

Si invita quindi tutta la cittadinanza a partecipare alle assemblee nelle quali verrà spiegato il nuovo sistema di conferimento dei rifiuti, che si terranno:

 alle ore 21.00 presso Aula Consiliare del Comune

 martedì 16 Febbraio: per i residenti  della Zona 1, corrispondente alle vie attualmente servite dalla Raccolta domiciliare “PORTA A PORTA SPINTO” e poste a Sud del torrente Sant’Egidio.

 giovedì 10 Marzo : per i residenti della  Zona 2, corrispondente alle vie attualmente servite dalla Raccolta domiciliare “PORTA A PORTA SPINTO” e poste a Nord del torrente Sant’Egidio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *