“L’amore ai tempi di social e smartphone”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – È in partenza un nuovo laboratorio all’interno dell’iniziativa “Comun.I.care – La famiglia al centro della media Education” promosso dall’Associazione Radio Incredibile e realizzato insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno.
Da lunedì 29 febbraio 2016, in collaborazione con l’ Associazione Culturale Blow Up, si terrà un laboratorio video dal titolo “L’amore ai tempi di social e smartphone” – Lessico famigliare 3.0 tra educazione sentimentale, touchscreen, like e “parteciperò” presso il DepArt (parcheggio della stazione FS) di Grottammare, ogni lunedì dalle ore 21: un laboratorio video completo che va dalla sceneggiatura e scrittura del film fino alle riprese e montaggio con il coinvolgimento di tre generazioni (ragazzi, genitori e nonni). Il laboratorio e il video che ne nascerà si interrogano sui mutamenti dei sentimenti in rapporto con i nuovi media.
Il laboratorio totalmente gratuito e aperto a tutti i giovani di età compresa tra i 14 e i 29 anni e i loro familiari, avrà la durata di circa 8 settimane in cui saranno effettuate anche alcune uscite per le riprese in esterna.
Il materiale (telecamere professionali, obiettivi, cavalletti, steadycam, carrello, microfoni, computer portatile, etc…) per la realizzazione del video sarà gratuitamente messo a disposizione dei partecipanti dall’Associazione Culturale Blow Up.
Le iscrizioni, che termineranno venerdì 26 febbraio, potranno essere effettuate inviando una email a labvideo@progettocomunicare.org o telefonando a 339-6409483: il numero di posti è limitato ad un massimo di 16 iscritti.
A condurre il laboratorio saranno Sandro Bocci, Fabrizio Leone e Sergio Vallorani, videomaker e docenti di Cinema dell’Associazione Culturale Blow Up.

Per ulteriori informazioni sul progetto www.progettocomunicare.org, [sezione Grottammare]

per iscriversi: labvideo@progettocomunicare.org o tel: 339-6409483 (Sergio Vallorani)

Amore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *