FOTO Giubileo Vita Consacrata, Don Romualdo Scarponi: “Dobbiamo essere la luce del mondo”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

DIOCESI – Martedì 2 Febbraio si è tenuto in diocesi il “Giubileo della vita consacrata”.
Alle ore 16,30 tutti i religiosi si sono ritrovati presso il Giardino dell’Istituto “San Giovanni Battista”; Dopo un momento iniziale di preghiera tutti i fedeli presenti hanno percorso in processione le strade cittadine fino a giungere presso la Chiesa Madonna della Marina dove è stata attraversata la Porta Santa.

A presiedere la celebrazione il Vicario Generale Mons. Scarponi nonché parroco della Cattedrale.

Durante l’omelia Don Romualdo ha affermato: “San Giovanni Paolo II ha fissato in questa occasione la giornata mondiale della vita consacrata. È bello essere qui riuniti come unico corpo: sacerdoti, religiosi e religiose, consacrati e fedeli laici.
La Chiesa è come un bel giardino pieno di ogni meraviglia e diversi fiori. Dobbiamo però essere sempre di più un bel corpo compaginato e organico, manifestando la presenza di Gesù Cristo al mondo intero.

Noi consacrati dobbiamo essere luce del mondo e sale della terra, altrimenti saremo tutti nel buio e senza sapore. Papa Francesco ci ha detto: mi attendo che svegliate il mondo. Mai un religioso deve rinunciare alla profezia, voi siete profeti della misericordia di Dio Padre.” In conclusione il parroco della Cattedrale ha affermato: “Grato per tutto quello che donate alla nostra Chiesa, vi accompagno con la mia stima e la mia preghiera”

In chiusura di celebrazione la responsabile dell’USMI Sr M. Alfonsa Fusco, ha affermato: “La presenza straordinaria delle sorelle claustrali di 3 Monasteri presenti in Diocesi, ci rallegra molto; rivolgiamo un grazie di cuore perché ognuna di loro ci dona l’ esperienza di vita vera, vissuta nel silenzio, dedita alla preghiera costante; le sentiamo molto vicine e capaci di essere  voce profetica nella vita religiosa ed ecclesiale. Ringrazio infine Mons. Romualdo Scarponi e il nostro Vescovo Carlo Bresciani per la vicinanza e l’affetto che sempre ci dimostrano”

Infine è stata consegnata a tutti i gruppi presenti la foto ricordo scattata in occasione dell’apertura dell’anno della vita consacrata e donata dal giornale diocesano l’Ancora (la foto) e dall’artista Patrizio Moscardelli di Grottammare (la cornice).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *