FOTO Diocesi: 650 ragazzi per il “Meeting Della Pace” dell’Azione Cattolica

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Primo gruppo di foto dell’Azione Cattolica Diocesana

Secondo gruppo di foto scattate dal nostro giornale

 

Grande successo per il Meeting della Pace 2016 organizzato dall’Azione Cattolica diocesana presso il palazzetto “B. Speca” di San Benedetto del Tronto nel pomeriggio di Sabato 30 Gennaio.

Circa 650 le persone stimate, tra ragazzi, genitori, educatori ed adulti che si sono riuniti per far festa insieme e riflettere su valori importanti come convivenza e solidarietà.

Da ogni angolo della nostra Diocesi, anche dai paesi più distanti dell’entroterra, le parrocchie si sono organizzate per invadere festosamente il palazzetto e trascorrere in allegria alcune ore insieme.

Essendo il tema dell’anno associativo “viaggiando verso te…” ciascuna realtà parrocchiale ha realizzato per i propri ragazzi un passaporto personalizzato di carta che dava accesso alla festa, ed è poi servito per registrare le tappe dei vari giochi organizzati in diverse postazioni.

All’arrivo ogni gruppo ha consegnato una piccola scatola a forma di casa, essendo il titolo dell’incontro “La Pace è di casa”, contenenti dei doni da devolvere alla Caritas diocesana.

L’atmosfera gioiosa è stata riscaldata da una serie di canti e balli, che hanno coinvolto soprattutto i più piccoli, che ormai attendono questi momenti per potersi divertire coi loro canti di ACR preferiti.

Mentre i ragazzi si divertivano nel loro “viaggio” fatto di giochi didattici, per i genitori e gli adulti aderenti all’Azione Cattolica, è stato organizzato in un’apposita sala un incontro – dibattito.

Il tema del confronto è stato quello del rapporto tra indifferenza e vicinanza verso il prossimo, partendo dalla proiezione di un filmato che metteva in luce le principali problematiche che si hanno nell’approcciarsi a culture diverse.

Attraverso le interviste fatte ad alcune persone, alcune delle quali impegnate in progetti di solidarietà, sono emersi piccole difficoltà, dubbi, ma soprattutto la bellezza dell’apertura al dialogo, vissuto come una vera e propria ricchezza.

A far da moderatore Andrea Persiani, assieme ad alcuni collaboratori, dello SPRAR di Grottammare, che si occupa di accoglienza di secondo livello, cioè del collocamento nel mondo del lavoro e dell’inserimento sociale degli immigrati presenti nel nostro territorio.

Il momento di condivisione culturale è stato poi arricchito da esibizioni canore e strumentali di alcuni ospiti provenienti dal medio oriente, che hanno offerto una loro piccolo testimonianza di vita che ha colpito emotivamente i presenti.

Al termine poi gli stessi ragazzi hanno offerto delle pietanze tipiche del loro paese, cucinate da loro, per presentare in modo più simpatico ed efficace la loro cultura e le loro tradizioni.

Il Meeting si è chiuso poi con un momento finale che ha coinvolto grandi e piccini, ed i sindaci dei principali comuni della nostra diocesi, cui i bambini hanno consegnato un messaggio di pace da loro elaborato, assieme alla simpatica tazza, gadget ricordo della giornata.

Per terminare una giornata aperta alla solidarietà ed alla festa, si è esibito un gruppo che ha suonato musica etnica coinvolgendo tutti nel divertimento.

Questa esperienza è riuscita a far vivere anche ai più piccoli l’importanza della solidarietà, il dialogo culturale, il confronto con le istituzioni, il tutto tenuto assieme dall’allegria e dalla voglia di crescere insieme.

Un ringraziamento sentito va a tutti gli educatori, i volontari, i sacerdoti e a coloro che a vario livello hanno contribuito per la buona riuscita dell’evento.

Silvio Giampieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *