San Benedetto, “Giornata della Memoria”, una serie di appuntamenti per ricordare

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Com’è ormai tradizione da diversi anni, il Comune di San Benedetto celebrerà il 27 gennaio – Giorno della Memoria come prevede la legge n. 211 del 20 luglio 2000 “in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti”.

Diverse le iniziative programmate quest’anno dall’Amministrazione comunale per commemorare la ricorrenza. Lunedì 25 e mercoledì 27 gennaio al Teatro Concordia, dalle 9, si terranno due proiezioni di film rivolte agli studenti degli istituti superiori cittadini ma aperti a tutta la città.

Lunedì 25 gennaio ci sarà la visione del film “Train de vie” (1998) di Radu Mihăileanu, al termine della proiezione dialogherà con gli studenti lo storico Costantino Di Sante.

Mercoledì 27 gennaio, si terrà la cerimonia istituzionale: dopo il saluto del sindaco Giovanni Gasapri, verrà proiettato il film “Rosenstrasse” (2003) di Margarethe von Trotta. Al termine ci sarà un confronto sui temi della Shoah tra studenti e Franco Rina, giornalista di La7 e direttore del festival “CinemadaMare”.

Le proiezioni rientrano in “Cinema e Scuola”, percorso didattico incentrato sul cinema, promosso dall’Amministrazione comunale – assessorato alle politiche giovanili e dal Cineforum “Buster Keaton” in collaborazione con il Liceo Classico “Giacomo Leopardi” e la Fondazione “Libero Bizzarri”.

Sempre per celebrare la memoria della Shoah, dal 27 gennaio al 10 febbraio, in sala Consiliare sarà visitabile la mostra “Lager” a cura dell’Aned (Associazione Nazionale ex deportati politici nei campi nazisti).

Inoltre da lunedì 25 gennaio a mercoledì 10 febbraio la Biblioteca “Lesca” aderirà, su invito della Provincia di Ascoli Piceno, alla commemorazione delle vittime dell’olocausto. Sarà infatti disponibile uno scaffale tematico e predisposta una bibliografia specifica di documenti sia per bambini e ragazzi sia per adulti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *