Ripatransone, mostra fotografica “Hulachenem. La strada della speranza”, di Ennio Brilli

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MOSTRARIPATRANSONE – Comunità Volontari per il Mondo (CVM), organizzazione marchigiana di volontariato internazionale, ha il piacere di  annunciare un ulteriore prolungamento di almeno due settimane della mostra fotografica “Hulachenem.
La strada della speranza”
,  esposta  a Ripatransone
, Comunale, nella sala Ascanio Condivi, fino al 23 gennaio 2016. Prolungamento deciso sulla base anche del coinvolgimento di scuole e docenti per visite didattiche guidate alla mostra stessa. L’autore degli scatti, Ennio Brilli, collabora con giornali e riviste nazionali e ha all’attivo numerose pubblicazioni. Per info: http://www.enniobrilli.it/

La mostra è stata organizzata da Comunità Volontari per il Mondo in collaborazione col Comune di Ripatransone, e  conta una quarantina di fotografie che raccontano i progetti della ong CVM nel nord dell’Etiopia: educazione, empowerment femminile, tutela dei diritti umani, approvvigionamento idrico. Gli scatti mostrano la vita delle popolazioni delle zone dove CVM ha realizzato i suoi pozzi di acqua, così come scene dal carcere, dalla attività di donne sieropositive, da progetti di microcredito, da realtà ospedaliere e associazionistiche sul mondo della Hiv/Aids, e poi scorci di vita quotidiana dalla realtà sociale e umana di quel Paese.

E’ dunque una mostra dal forte valore umano e educativo. Ed è per questo che Cvm ha inviato a partecipare gli istituti scolastici del territorio e quelli coinvolti nei progetti formativi sulla globalità e la cooperazione di cui la ong è coordinatrice nel territorio marchigiano.

La visita, per i privati,  potrà svolgersi dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19. Prima di recarvisi, meglio avvisare l’ufficio turistico di Ripatransone allo 0735 99329. La partecipazione è gratuita, con la possibilità e di lasciare un’offerta per i progetti Cvm.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *