In arrivo il Masterplan dell’Abruzzo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Buone notizie da Palazzo Chigi per la regione Abruzzo.  Entro la fine di gennaio, infatti, a Roma verrà sottoscritto il “Masterplan Abruzzo – Patto per il Sud”, un piano di interventi pianificati per i prossimi anni in linea con una strategia volta alla crescita economica, sociale e culturale della regione.

Il Governo ha, infatti, varato quest’intervento straordinario racchiuso nel titolo “Masterplan per il sud” a seguito dell’impietoso panorama economico di cui è vittima il Mezzogiorno, visti i sette anni consecutivi di PIL negativo. Così, nei mesi scorsi, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti ha organizzato una serie di incontri con i rappresentanti dei territori a rischio “sottosviluppo permanente” come Sicilia, Sardegna, Puglia, Calabria, Campania, Molise e anche Abruzzo affinché venisse elaborata una serie di interventi straordinari per promuovere il rilancio produttivo ed occupazionale di questi territori.

E così, nei mesi scorsi, il Presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso e la sua giunta hanno lavorato insieme all’elaborazione di un Masterplan regionale volto a rilanciare l’economia abruzzese e, al fine di valutarne e analizzarne minuziosamente i dettagli e i risultati, lo stesso presidente D’Alfonso ha convocato, per le ore 9,30 di martedì 12 gennaio nell’ l’Auditorium di Palazzo Silone all’Aquila, una riunione con tutti i sindaci dei comuni abruzzesi, una sorta di incontro-confronto nel quale tener conto dì delle specifiche priorità delle parti interessate ma nel quale ribadire soprattutto un obiettivo comune e collettivo che sappia modificare in positivo il volto della regione Abruzzo “attraverso la realizzazione o ristrutturazione di infrastrutture e promuovendo una politica di sviluppo eco-compatibile ed eco-sostenibile in favore dell’ambiente, dei territori e delle sue bellezze”.

In totale risultano essere 58 gli interventi descritti e programmati nel Masterplan, suddivisi però in 4 macro aree che riguardano le Infrastrutture, l’Ambiente, lo Sviluppo Economico e produttivo e il Turismo e Cultura, per un totale di investimenti pari a 753 milioni di Euro del FSC (Fondo per lo sviluppo e la Coesione) per gli anni 2014-2020.

Tanti anche gli interventi che riguarderanno più da vicino la Val Vibrata, che da sempre possiede una grande vocazione turistica e produttiva: 5 milioni di euro saranno stanziati, ad esempio, per la realizzazione del nuovo depuratore di Tortoreto ed altri per l’installazione in tutta la provincia della fibra ottica; altri fondi saranno poi destinati al ponte ciclopedonale sul fiume Tronto e altri ancora al completamento definitivo della pista ciclabile Bike To Coast lungo tutta la costa abruzzese. Inoltre, sono previsti anche 4 milioni di euro per interventi di valorizzazione e restauro della Fortezza di Civitella del Tronto, 300.000 euro per la Chiesa della Madonna della Carità di Ancarano, 450.000 euro per interventi di manutenzione sul complesso monumentale di Santa Maria a Vico a Sant’Omero e 50.000 euro per la Chiesa Madonna delle Grazie di Torano Nuovo, oltre ai 250.000 euro per il “Centro museale e culturale -Palazzo Comunale” di Tortoreto e ai 400.000 euro per il “Centro culturale polivalente” di Nereto.

Insomma, un Masterplan con le sembianze di un vero e proprio piano “salva Abruzzo”,  un tentativo serio ed importante per contrastare la crisi e puntare alla rinascita e allo sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *