Ripatransone, il 2016 si prospetta pieno di soddisfazioni per l’amministrazione Bruni

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Ripatransone SindacoDi Simone Incicco e Silvio Giampieri

RIPATRANSONE – Nella serata del 7 Gennaio presso il ristorante Valle Verde ha avuto luogo la conferenza stampa promossa dall’Amministrazione Comunale di Riaptransone per tracciare un bilancio sulle attività dell’anno uscente ed una programmazione per quello venturo.

Queste le parole del Sindaco Bruni: “Chiudiamo il 2015 concentrati essenzialmente su due settori: quello della pubblica istruzione e quello della viabilità. Nel mese di Marzo, infatti, il nostro territorio è stato vittima di una grande alluvione che ci ha costretto ad intervenire, unitamente alla Regione, su più di 20 strade comunali per una spesa di circa 400.000 euro. Dal canto suo la Provincia interverrà invece su due zone, cioè il centro storico e la Val Menocchia.
Importante è stato anche l’intervento di messa a norma dal punto di vista anti sismico dell’ISC che ha attinto a 330.000 euro di fondi messi a disposizione dalla protezione civile regionale essendo lo stabile una delle sedi di ricovero da essa individuate in caso di emergenza. Il progetto ammonta a circa 1.500.000 di euro di cui è stato riconosciuto il primo stralcio. È stata infatti ripresa tutta la parte strutturale ed alcuni impianti, per un totale di 4 piani dell’edificio messi a norma.

Il 2016 sarà l’ultimo anno pieno di Amministrazione in cui pensiamo di lavorare molto su settori come il piano regolatore generale attraverso una variante di cui a breve faremo il primo passaggio. Come ci può confermare anche l’Architetto Tiziana Maffei, in questi anni abbiamo avuto diversi cambiamenti al piano regolatore ed occorre pertanto aggiornare tutte le varie cartine. Ripatransone è stata infatti interessata da tante richieste di apertura di nuove attività. Tra queste tantissime per la realizzazione di villaggi turistici che però non sono partite. Il piano regolatore annulla tutti i progetti precedenti ed andremo perciò andremo a valutare di volta in volta le richieste.
Abbiamo anche cercato di agevolare le numerose cantine del territorio che sono oggi ben 17, visto che molte sono interessate a divenire ricettive anche dal punto di vista turistico. Per quanto riguarda la cubatura in aree industriali e non, ci sarà uno sviluppo su quelle già previste, mentre abbiamo ridotto le nuove zone artigianali. Si tratta di una variante importante che prefigura l’assetto di Ripatransone nei prossimi 20 anni con nuovi insediamenti nelle aree già presenti oggi. Per favorire il turismo provvederemo anche al recupero del centro storico per uno sviluppo a misura d’uomo essendo presenti servizi che vanno dalla scuola alla sanità, ai licei ed al poliambulatorio con annesso RSA, tutti molto importanti.
Ripatransone attraverso le sue circa 150 attività produttive dona tanto lavoro a tutto il territorio. Si tratta di imprenditori locali che hanno risentito meno di questa fase di crisi perché hanno saputo tener duro. Il piano regolatore avrà il suo primo passaggio in Consiglio Comunale entro un paio di mesi.
La nostra città possiede il secondo patrimonio artistico del Piceno e perciò è in corso un lavoro pubblico importante. Il museo-pinacoteca Bonomi-Gera è chiuso da un anno è mezzo per danni dopo le abbondanti nevicate. Sono stati appositamente stanziati 255.000 euro (35.000 dal comune) con i quali verrà ristrutturato il tetto ed adeguata la struttura dal punto di vista anti sismico.
Al tempo stesso stiamo portando avanti attraverso un bando di gara per la gestione della pubblica illuminazione. Sul nostro territorio abbiamo ben oltre 1.600 punti luce con tante linee vetuste, ma non abbiamo i fondi per risistemare il tutto. Attraverso un bando pensato ad hoc otterremo un ottimo sistema per intervenire quando si crea qualche guasto. In questo modo pensiamo di garantire una manutenzione ben fatta e duratura. In questo contesto di risparmio energetico vanno inquadrati anche i 600.000 euro per gli infissi di strutture pubbliche.”
L’Onorevole Luciano Agostini ha poi illustrato un importante opera in corso: “Ogni anno il governo riparte i fondi dell’8 per mille, avendo delineato tre urgenze particolari: dissesto idrogeologico, cooperazione allo sviluppo ed edilizia scolastica.
Sono stati finanziati 6 progetti per settore ed uno di questi è del comune di Ripatransone di 730.000€ per la messa a norma della scuola, che il comune ha saputo costruire tanto da essere premiato. Va anche tenuto in conto che l’opera progettata dall’Ing. Pelliccioni di Ascoli Piceno si è confrontata con 1.800 richieste in tutta Italia.

Il Sindaco ringraziando l’Onorevole ha così specificato: “Si tratta di completare e mettere a norma una struttura che non lo era dove arriveremo a spendere più di 2.000.000 di euro.
Tra le altre azioni, interverremo in materia di turismo legato alle produzioni del territorio. Partendo da una struttura che ha funzionato,cioè la bottega del vino, spostare i vigili nel piano dell’ex giudice di pace e posizionare al loro posto uno spazio che metta in risalto i prodotti tipici.
Circa il verde pubblico abbiamo pensato di attrezzare o nostri spazi con nuovi giochi che ci vengono da risorse in bilancio. Sul versante dell’edilizia cimiteriale, quest’anno costruiremo dai 50 ai 60 nuovi loculi. Avendo poi da alcuni anni acquisito il convento dei frati Cappuccini, è nostra intenzione bandire un concorso di idee per l’utilizzo di questo spazio, entro la primavera.

Siamo anche arrivati ad un buon risultato con la raccolta differenziata e l’obiettivo per il 2016 è raggiungere il 70 per cento”.
Il Vice Sindaco Ricci Alessandro parlando dei suoi nuovi incarichi ha aggiunto: “Si tratta di un impegno importante avendo diverse deleghe che spaziano dalla necessità di affrontare la carenza di nuovi posti letto per ospitare turisti nel centro storico, alla chiusura del rifornimento del carburante e del cui servizio si sente l’esigenza nel centro della città.
L’approvazione del piano di protezione civile è un altro punto importante ed il tutto è stato illustrato anche alla cittadinanza a Dicembre”.
Remo Bruni poi si è premurato di aggiungere che: “Entro quest’anno assegneremo 12 appartamenti di edilizia popolare presso le ex Cantine Cardarelli ed altri 9 poi saranno disponibili a breve in zona Fonte Abeceto”.

L’Assessore alle politiche sociali Barbara Marinelli dal canto suo ha chiarito: “Cercheremo di garantire tutte le forme di assistenza agli anziani e disabili a scuola, rispondendo a tutte le richieste che gli istituti ci inoltrano.Sono state stanziate anche diverse borse lavoro nel contesto di sevizi minori in ambito territoriale. Quanto prima dovrebbe aprire il centro “Giallo Sole” per disabili di tipo cognitivo e fisico.Per il 2016 saranno rivisti i menù per gli asili nido del centro storico e Valtesino. Abbiamo migliorato poi la qualità della formazione delle educatrici ed il centro didattico. Proporremo anche diverse attività per i bambini assieme alla cooperativa Tangram. Va anche doverosamente ricordato il successo riportato il 18 Ottobre con il primo incontro delle Città del Sollievo a Ripatransone”.

La Presidente del Consiglio Comunale Diana De Angelis ha definito il 2015 come un anno molto interessante “tanto che abbiamo ospitato un raduno di camperisti, e molte altre iniziative che ci hanno portato una grande soddisfazione”.

Il Consigliere Comunale Paolo Polidori ha tenuto a precisare due successi: “Abbiamo avuto un grandissimo riscontro per il concerto di Toni Esposito, tanto che il Teatro Mercantini risultava impegnato ai limiti della capienza. Inoltre la pregiatissima pala di Vincenzo Pagani è stata apprezzata in alcune prestigiose esposizioni, tra cui quella nella casa del Raffaello.

L’incontro si è concluso con gli Auguri a tutti i presenti affinché i tanti obiettivi siano portati a termine nel migliore dei modi nella collaborazione e l’impegno di tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *