FOTO A Sant’Egidio alla Vibrata sono arrivati i re Magi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (2) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (3) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (4) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (5) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (6) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (7) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (8) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (9) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (10) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (11) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (12) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (13) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (14) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (15) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (16) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (17) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (18) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (19) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (20) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (21) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (22) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (23) (960x720) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (24) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (25) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (26) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (27) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (28) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (29) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (30) (720x960) Re Magi Sant'Egidio alla Vibrata (31) (720x960)

SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Grande festa e grande gioia nel pomeriggio di domenica 3 gennaio nella chiesa del Sacro Cuore in piazza Umberto I a Sant’Egidio alla Vibrata: tanti infatti i bambini che, insieme ai loro genitori, hanno atteso trepidamente l’arrivo dei Re Magi. Erano circa le ore 15.00 quando, con grande sorpresa, i bambini hanno assistito ad una scena che difficilmente dimenticheranno: i tre re Magi, vestiti con sontuosi abiti, sono entrati in piazza in compagnia di maestosi cavalli e fedeli paggetti .

Inutile sottolineare la gioia, mista a stupore e curiosità , dipinta sui volti di tutti i bimbi i quali hanno poi preceduto i tre re nell’entrare in chiesa, accogliendoli e accompagnandoli con un canto mentre loro si accostavano al presepe porgendo in ginocchio i doni a Gesù Bambino, gesto poi spiegato e commentato con semplici parole affinché anche i più piccoli potessero interpretarne il giusto significato. Gaspare, Melchiorre e Baldassarre, muniti dei doni più preziosi delle loro terre, riconoscono in quel bambino nato a Betlemme il Salvatore dell’umanità e così si mettono in cammino per portargli oro, incenso e mirra, omaggi che fanno riferimento alla duplice natura di Gesù, quella umana e quella divina: l’oro , infatti, è il dono riservato ai Re e Gesù è il Re dei Re, l’incenso è testimonianza di adorazione alla sua divinità perché Gesù è Dio ed infine la mirra, usata nel culto dei morti, perché Gesù è uomo e come uomo anche mortale.

Dopo il solenne inclino davanti alla grotta di Betlemme, i Re Magi si sono accomodati su tre troni posti al centro della chiesa appositamente per loro e, presentandosi, hanno poi risposto alle tante domande dei bambini. Alcuni di loro hanno chiesto come avessero fatto ad arrivare fin qui dall’Oriente, con quali mezzi e spinti da quale desiderio; altri, invece, non hanno esitato a scendere nei particolari e chiedere se erano a conoscenza del cognome di Gesù e del nome dei suoi nonni. E tra sorrisi e canti, don Luigino Scarponi, il nuovo parroco di Sant’Egidio alla Vibrata dallo scorso novembre, ha poi proclamato il passo del Vangelo di Matteo riguardante i Re Magi ricordando ai presenti di non smettere mai di cercare e di seguire la “stella luminosa”, unica via di salvezza nella vita di ogni uomo.

Al termine, prima di salutare i presenti e di mettersi di nuovo “ in cammino” , i tre misteriosi Re Magi hanno letto qualche letterina scritta per loro dai bambini, ai quali poi sono stati consegnati dei piccoli doni per ricordare questo speciale e insolito “incontro”, promettendo di ritornare anche il prossimo anno, quando di nuovo la stella cometa si manifesterà per annunciare al mondo la nascita di Gesù, il Re dei re.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *