Caritas: bando per 114 volontari durante il Giubileo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GiubileoIl 28 dicembre 2015 il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale ha emanato un secondo Bando nazionale volontari per la selezione di 114 giovani da impiegare in progetti di servizio civile legati al Giubileo straordinario della misericordia.

Caritas italiana vede finanziati 2 progetti, per un totale di 27 posti. La scadenza per la presentazione della domande è il 25 gennaio 2016. Tutte le informazioni tecniche sul Bando sono disponibili sul sito del Servizio Civile Nazionale mentre qui è disponibile in versione PDF. I 2 progetti di servizio civile sono proposti da Caritas Italiana insieme all’Azione Cattolica Italiana e  dalla Caritas diocesana di Roma: Giubileo: Pellegrini della misericordia; Commossi dalla Misericordia.

Le domande vanno presentate con PEC (Posta Elettronica Certificata, intestata a chi presenta la domanda) o per posta/corriere o a mano, tramite compilazione dell’Allegato 2 (.pdf e .doc) e dell’Allegato 3 (.pdf e .doc). Non saranno accolte le domande inviate via e-mail o via fax.
Possono presentare domanda: cittadini dell’Unione europea; familiari di cittadini dell’Unione europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo; titolare di permesso di soggiorno per asilo; titolare di permesso di soggiorno per protezione sussidiaria. Per partecipare al Bando occorre: aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni + 364 giorni) alla data di presentazione della domanda; non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata. Insieme alla domanda bisogna presentare copia del documento di identità in corso di validità. Non è possibile presentare domanda per più di un progetto né  i ragazzi e le ragazze che già prestino o abbiano prestato servizio civile in qualità di volontari ai sensi della legge n. 64 del 2001, ovvero che abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista, o che appartengono alle forze armate o alle forze di polizia. Non possono presentare domanda coloro che hanno in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, o che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *