Ripatransone, Presepi e mostre visitabili fino a domenica 10 Gennaio 2016

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

RIPATRANSONE – A Ripatransone  l’amministrazione comunale, con la collaborazione ed il sostegno di altri enti, particolarmente della Pro Loco e della Banca di Credito Cooperativo per i mesi di Dicembre 2015 e di Gennaio 2016 ha predisposto un articolato programma di eventi, che hanno avuto inizio domenica 20 Dicembre, nel cui pomeriggio sono stati inaugurati  alcuni presepi, presenti quasi tutte le autorità locali, tra cui: il parroco della Città Don Gian Luca Rosati, il sindaco Prof. Remo Bruni, il vicesindaco  Alessandro Ricci, il consigliere comunale delegato alla cultura Prof. Paolo Polidori, altri assessori e consiglieri, il portavoce della Pro Loco Nazzareno Vespasiani.

Come è consuetudine, l’ultimo nato dell’anno nella Città di Ripatransone, la bambina Valentina Ottavi, presente con i genitori, simbolicamente ha acceso le luci dell’artistico presepe in piazza, (giunto quest’anno alla edizione numero 46) allestito dalla Pro Loco e dal gruppo dei presepari coordinati  da Nazzareno Vespasiani e Mariella Ciotti. La cerimonia di inaugurazione ha visto come di consueto esibirsi il corpo bandistico “Città di Ripatransone”. Bello di giorno, il presepe diventa suggestivo di notte con i numerosi effetti di luce. Nella stessa Piazza XX Settembre è l’ingresso al vestiario della Confraternita del Sacro Cuore (detta dei Sacconi) dove alcuni Confratelli  ed il priore Pasquale Zazzetta,  hanno realizzato (lo fanno da alcuni anni) un presepe “classico” con personaggi in gesso policromo. Questo presepe è reso suggestivo dall’alternarsi del giorno alla notte e dalle musiche natalizie; nel corridoio di accesso il priore Zazzetta ha esposto delle foto a colori delle passate edizioni.

Nella chiesa barocca di Santa Chiara nel quartiere di Agello, per la terza volta è stato allestito un presepe di tipo tradizionale da parte di cittadini volontari che vi hanno lavorato per circa un mese.   Nel territorio i presepi sono stati allestiti dalle comunità e dalle associazioni parrocchiali nelle frazioni di Trivio, Valtesino e San Savino; in contrada San Rustico, al N. 10, da Luciano Voltattorni è stato realizzato, presso la propria abitazione, il sempre ammirato presepe “meccanico”; Ripatransone da qualche anno è “Città dei Presepi”.

Dopo le inaugurazioni dei tre presepi allestiti in Città,  nella chiesa comunale di San Rocco c’è stato il XXXVIII Concerto Polifonico di Natale, eseguito dalla Corale “Madonna di San Giovanni”, diretta da Nazzareno Fanesi, con la partecipazione della pianista Laura Michelangeli. Sono stati eseguiti canti natalizi tradizionali, classici, regionali.  Inoltre c’è stata l’esecuzione di  due brani composti da Don Piergiorgio Vitali, primo direttore della corale ripana, che così  ha voluto ricordarlo a 10 anni dalla sua scomparsa. Presenti al concerto, oltre ad alcune autorità, fra cui il sindaco Prof. Remo Bruni, appassionati di canto corale provenienti da paesi vicini.

A Ripatransone, nella sala d’esposizione “Ascanio Condivi” è stata allestita un’originale mostra fotografica dal titolo: “Donne e Tanzania” a cura dell’Associazione CVM  e, sempre nella stessa sala espositiva, è stata approntata la mostra di manufatti di presepi dal titolo: “Il mio Presepe”, a cura della sede di Ripatransone dell’Archeoclub d’Italia. Vi sono esposti  lavori, eseguiti con materiali vari e con diverse tecniche da intere scolaresche o gruppi di alunni dell’Istituto Scolastico Comprensivo di Ripatransone.  L’impegno dei giovani esecutori, tutti della scuola dell’obbligo, e degli insegnanti coordinatori è stato notevole e quindi i manufatti risultano tutti originali e ben curati nella tecnica esecutiva.

Nello studio d’arte di Mario Vespasiani è stata inoltre inaugurata la mostra “Storie di viaggiatori, orizzonti e tavole volanti”, che costituisce un’anteprima di una prestigiosa esposizione che l’artista ripano terrà nel 2016 a Catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *