Grande interesse e partecipazione di pubblico per le due iniziative di presentazione del Calendario artistico 2016 di Matilde Menicozzi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
MatildeGROTTAMMARE – Grande interesse e partecipazione di pubblico per le due iniziative di presentazione del Calendario artistico 2016 di Matilde Menicozzi  dedicato alle “Donne Imperfette “.
Nella presentazione, l’artista, con grande sensibilità ed energia, ha raccontato, attraverso le immagini dei calendari,  la storia di una donna.
Forse di lei stessa o di ognuno di noi. Attraverso i suoi acquerelli poetici e colorati, ha parlato delle paure, della rabbia, della depressione, del radicamento alle radici, della spiritualità’ e del tempo di vita del personaggio dipinto nei vari calendari, realizzati fin dal 2009.
Un racconto pieno di fascino e di originalità che ha regalato al pubblico momenti di divertimento e commozione.
Ha quindi concluso la Menicozzi ” In una società, come quella attuale, dove tutto deve essere perfetto e omologato, dove ci ritraiamo continuamente nei selfie riproducendo in modo narcisistico la nostra immagine, ho voluto dedicare il mio acquerello  “Alla donna imperfetta” come lo è  ognuno di noi.
È’ in questa imperfezione che si nasconde la nostra bellezza e la nostra forza “
Quindi l’artista ha fatto dono, a tutti gli intervenuti, della sua opera augurando un anno pieno si serenità e salute.
Il calendario è stato curato nell’immagine grafica dal prof. Tonino Ticchiarelli  e in quella fotografica da  Domenico Oddi.
Ha avuto il sostegno dello studio d’ arte del pittore di Francesco Colella, della vivace associazione di imprenditori locali “Paese Alto” e della nuova attività “Coworking 98- Spazi condivisi.
Il buffet è stato preparato ed offerto, con grande professionalità dal Caffè’ Fleury, sito nel borgo antico di Grottammare.
Matilde Menicozzi, già assessore alla cultura e per anni dirigente alla provincia di Ascoli Piceno, riesce sempre a sorprenderci con la sua vitalità e originalità.
A richiesta del pubblico partecipante si terrà un ulteriore incontro di storie, racconti, fantasie e soprattutto di arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *