Presentato il libro su “Maria che scioglie i nodi” di Padre Diego Musso

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

DiegoDi Alfiera Carminucci Fava

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dicembre, si sa, è il mese più atteso da grandi e piccini per le festività dell’Immacolata Concezione e del Santo Natale e tutto quanto circonda e comporta eventi religiosi così importanti che coinvolgono famiglie, parrocchie, scuole, Città, Istituzioni.
Quest’anno a San Benedetto del Tronto, presso la Parrocchia di San Giuseppe, le festività Mariane dell’Immacolata e della Madonna di Loreto, sono state precedute da quella di “Maria che scioglie i nodi” più nota come la “Madonna di Papa Francesco” in un giubilo di canti e preghiere.

Infatti, sabato 5 dicembre, la Chiesa dedicata a S. Giuseppe, in piena isola pedonale della città, ha accolto l’intera comunità parrocchiale unitamente a decine e decine di altri fedeli provenienti da altre realtà e paesi vicini… tanto da risultare gremita in ogni angolo e minimo spazio.
Il Coro “San Giacomo della Marca” di Monteprandone, magistralmente diretto dal prof. Primo Scipioni ha allietato l’intero pomeriggio con canti e musica ispirate a Maria in un coinvolgimento generale.
Alle ore 18,00, come da orario, è iniziata la santa Messa concelebrata da Mons. Gervasio Gestori, Vescovo emerito, Padre Venceslao Del Cero, Speriore della Comunità del PP. Sacramentini, Padre Valerio Valeri, Parroco di san Giuseppe, Padre Guglielmo Alimonti, Assistente di S. Pio da Pietrelcina per 40 anni e Responsabile dei Gruppi di preghiera dell’Italia Centrale.
Al termine della Messa, mentre il coro intonava gli ultimi inni alla Madonna… il transetto della Chiesa, in un attimo, si trasformava in un palco per accogliere i relatori del libretto “Maria che scioglie i nodi” di Padre Diego.

Intanto ai lati dell’altare, alcuni parrocchiani distribuivano i libretti richiestissimi, e le immaginette tanto che sono spariti subito.

Il primo a prendere la parola, è stato il Dottor Giuseppe Romani che ha presentato Maria, Madre di Gesù e Madre nostra e dell’umanità intera.
A seguire il Padre Guglielmo Alimonti ha indotto la platea a riflettere sulla presenza di Maria nella nostra esistenza prendendo spunto, in particolare, da quella di San Padre Pio, con riferimenti simpatici e significativi della vita del Santo di S. Giovanni Rotondo.
Ha chiuso la presentazione Mons. Gervasio Gestori, che ha ricordato ai numerosi e attentissimi presenti i molti appellativi della Madonna: Maria delle Grazie; Maria Immacolata; Maria Addolorata; Maria di Lourdes, di Fatima, di Loreto, di Pompei, di Guadalupe, Maria della Marina e ancora…ancora… tra cui MARIA CHE SCIOGLIE I NODI, tanto cara a Papa Francesco che ha contribuito ad accrescerne la devozione fin dal lontano 1986, quando recatosi ad Ingolstadt, in Germania, per completare i suoi studi teologici, ne scoprì l’immagine nella Chiesa di San Pietro in Perlach nei pressi di Augusta, dove già si erano verificati alcuni miracoli.
A conclusione della presentazione del libretto, la sottoscritta, in qualità di moderatrice, a invitato a parlare l’autore del libretto : Padre Diego, che ha illustrato sia la parte storico/artistica sia le preghiere, la novena ed i canti contenuti nel libretto.
Infine da tutti, insieme, è stata recitata la preghiera scritta appositamente per l’occasione, dal Card. Angelo Comastri, Vicario di Sua Santità, con l’immagine della “Madonna che scioglie i nodi” sul fortespizio.
La stessa immagine che abbelliva il transetto e raggiungeva, con la sua luce, l’intera platea silenziosa, racoclta…e attonita.
Un bel giorno…vissuto con e per Maria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *