Che gioia i pranzi di Natale per i Santegidiesi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PAOLANTONIO – Un inizio di dicembre quasi “estivo” ha fatto da cornice domenica 13 dicembre al significativo pranzo per gli ultrasettantenni organizzato dall’associazione ricreativa PROGETTO FUTURO INSIEME della frazione di Villa Marchesa di Sant’Egidio alla Vibrata e svoltosi presso il ristorante “Don Casorello- Emmedue” di Paolantonio: un evento, questo, che si ripete ininterrottamente da 11 anni in prossimità delle feste natalizie e a cui quest’anno hanno partecipato circa 200 persone. L’associazione di Villa Marchesa, guidata dal presidente Giuseppe Meco, si occupa tra l’altro dell’organizzazione di molti eventi della zona, come la festa del paese, le castagnate, la preparazione del carro carnevalesco e del presepe ed è anche in collaborazione con le varie associazioni nazionali quali Telefono Azzurro e AIRC.
A rendere ancor più accogliente e gioiosa l’atmosfera del pranzo, oltre ad un menù succulento e variegato, hanno contribuito poi anche la pesca di beneficenza, grazie alla quale più di 70 persone hanno ricevuto dei piccoli doni, e soprattutto la presenza, tanto attesa e desiderata dai bambini, di Babbo Natale.
I veri protagonisti, però, sono stati i “sempre giovani” ultrasettantenni che, tra una chiacchiera e una risata, hanno visto esaudire il comune desiderio di stare insieme e trascorrere una giornata all’insegna della serenità, dei ricordi, dell’amicizia, staccando così per un attimo “la spina” da quel turbine frenetico che spesso la vita di ogni giorno sembra imporre.
Presente al ricco pranzo anche il nuovo parroco di Sant’Egidio alla Vibrata, Don Luigino Scarponi, che ha risposto positivamente all’invito, occasione che gli ha sicuramente consentito di continuare l’opera di conoscenza dei suoi nuovi parrocchiani, in particolare di quelli di Villa Marchesa, tra i quali era presente anche il delegato alla cultura e allo sport del Comune Annunzio Amatucci.
Inoltre, sempre nelle vicinanze, anche nel locale parrocchiale del Centro Anziani di Paolantonio il giorno prima, sabato 12 dicembre, si è tenuto un analogo “pranzo di Natale”, organizzato dai responsabili del Centro stesso e destinato soprattutto ai suoi frequentatori: sono state circa una settantina di persone quelle che si sono radunate intorno ad un appetitosa tavola per degustare insieme un pranzo a base di trippa e pasta al forno.
E’ stato poi lo stesso parroco di Paolantonio, Don Marco di Giosia, ad intervenire per salutare i presenti e per augurare loro un buon proseguimento di giornata; inoltre, al termine del pranzo, i responsabili hanno colto l’occasione per ricordare a tutti che sono già partite le iscrizioni per diventare soci ordinari o soci sostenitori del Centro Anziani per l’anno 2016.
Non c’è alcun dubbio: ai santegidiesi non mancano di certo le occasioni per stare insieme!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *