Porchia, sempre sentita e onorata la devozione per Santa Lucia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Don LorenzoDi Lauretanum

DIOCESI – In questi giorni di metà dicembre, prima dell’inizio della Novena di preghiera in preparazione alla Solennità del Natale del Signore, inizio del Tempo dedicato annualmente alla celebrazione del Mistero dell’Incarnazione del Figlio di Dio, la Comunità cristiana di Porchia vive l’intensa preparazione e lo svolgimento della sua Festa Patronale, in onore di Santa Lucia, Vergine e Martire, a cui è intitolata l’omonima parrocchia e dedicata la bella ed elegante chiesa, nel centro dello storico abitato (castello) dell’antica Porcula picena.

La sua Festa liturgica ricorre il 13 dicembre; antecedentemente all’introduzione del Calendario gregoriano (1582), la Festa cadeva in prossimità del solstizio d’inverno (da cui il detto “Santa Lucia il giorno più corto che ci sia”), ma non coincise più con l’adozione del nuovo Calendario. La celebrazione della Festa in un giorno vicino al solstizio d’inverno è probabilmente dovuta alla volontà di cristianizzare antiche feste popolari che celebrano la luce e si festeggiano nello stesso periodo nell’emisfero nord.

Nei giorni dal 10 al 12 dicembre u. s. infatti, alle ore 19 con la recita del Santo Rosario, e alle ore 19:30 con la Celebrazione eucaristica, guidato dal Parroco don Lorenzo Bruni, si è svolto il Triduo di preghiera in preparazione alla Festa, che quest’anno coincide con la celebrazione della Terza Domenica d’Avvento. In quel giorno saranno celebrate due Sante Messe, alle ore 8:30 e alle ore 10:15, con al termine una particolare e tradizionale Supplica di intercessione presso l’Altare della Santa Protettrice, dove sono conservate le sue Immagini e le sue Reliquie; durante un’ultima Santa Messa poi, che si vivrà nel tardo pomeriggio di Lunedì 14 c. m., alle ore 19:30, preceduta come sempre alle ore 19 dalla preghiera del Santo Rosario, sarà consegnata la Venerata Immagine argentea della Santa Patrona alla Famiglia che la custodirà in casa durante tutto l’anno 2016, ricevendola al termine della Processione di “uscita” della stessa, dalla chiesa parrocchiale fino all’inizio dell’abitato porchiese.

L’occasione è propizia quindi per ringraziare la Famiglia di Angelici Serafino, di Contrada Maliscia, che ha custodito in casa la Venerata Immagine di Santa Lucia in questo trascorso Anno 2015, riconsegnandola, come vuole la tradizione, durante la Processione di “rientro”, vissuta nel tardo pomeriggio di Sabato 12 u. s.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *