Il comune di Monteprandone ricorda che il 16 dicembre scade l’IMU

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
CasaMONTEPRANDONE – L’Ufficio Tributi del Comune di Monteprandone ricorda che il 16 dicembre scade il termine per il versamento della rata a saldo dell’IMU (Imposta Municipale Unica) e della TASI (Tributo sui Servizi indivisibili) per l’annualità 2015.
La quota del dovuto deve essere calcolata applicando alla base imponibile del tributo le aliquote deliberate per l’anno 2015.

Il versamento può essere effettuato utilizzando il modello F24, pagabile c/o gli sportelli bancari o postali, senza alcuna commissione, ovvero, in alternativa, lo specifico bollettino di c/c postale, pagabile con commissione presso gli uffici postali, o attraverso l’home banking. Per i contribuenti in possesso di partita Iva il pagamento è possibile solo utilizzando la modalità telematica.

I contribuenti, che non verseranno l’IMU e la Tasi entro il termine del 16 dicembre, potranno, comunque, rimediare all’omesso o parziale pagamento ricorrendo all’utilizzo dell’istituto del ravvedimento operoso. In tal caso dovranno essere calcolati gli interessi (al tasso legale) e la sanzione, secondo norme di legge, da versare unitamente all’importo del tributo dovuto e non pagato o parzialmente pagato, utilizzando lo stesso codice tributo e specificando, nel modello F24 o nel bollettino di c/cp, che trattasi di ravvedimento operoso, attraverso la spunta della specifica casella “ravv.”.

Si avvisa, inoltre, che è disponibile nel sito istituzionale dell’Ente, alla pagina www.comune.monteprandone.ap.it, un programma di calcolo on-line (CALCOLO IUC) per determinare il dovuto IMU e TASI e per predisporre e stampare il modello F24 da utilizzare per il pagamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *