San Benedetto del Tronto “L’AIDO festeggia in musica il 40° anniversario della fondazione

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il 2 dicembre 1975 ad Ascoli Piceno veniva costituita la Sezione Provinciale di Ascoli Piceno dell’AIDO, Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule.
Alcuni avventurosi ritennero che i cittadini dovessero  in qualche modo essere sensibilizzati ed informati sulla possibilità di donare i propri organi, una volta accertata la morte cerebrale presso una rianimazione ospedaliera affinchè persone in lista di attesa per un trapianto potessero tornare ad una vita normale. Non c’era ancora una legislazione che sostenesse questo grande progetto sociale e culturale, come ancora non  era  stata emanata una legge che regolasse in modo dettagliato l’accertamento della morte cerebrale. Poi con la  legge n.578/1993  si è avuta una regolamentazione circa l’accertamento e la certificazione della morte e successivamente, con la legge n. 91/1999, si è pervenuti ad una disciplina in ordine all’informazione, all’organizzazione ed al consenso, riorganizzando il sistema trapianti in Italia e permettendo di arrivare alla crescita del tasso di donazione ai numeri di questi ultimi anni. L’attività di informazione e di sensibilizzazione della cultura della donazione degli organi, tessuti e cellule post mortem a scopo di trapianto è stata svolta con una forte presenza sul territorio, con diverse campagne ed iniziative  attivate perché il messaggio di solidarietà arrivasse a più persone: nelle scuole, nelle piazze, negli incontri pubblici. Ciò  grazie anche alla collaborazione di tutti gli organismi ed enti che hanno sostenuto nel tempo e creduto nell’importante principio della solidarietà sociale. Il trapianto di organi e tessuti rappresenta oggi una pratica terapeutica efficace in grado di risolvere patologie incurabili e di migliorare la qualità della vita delle persone.

E proprio in questo contesto è nato e cresciuto l’Aido, un’associazione costituita da persone favorevoli alla donazione volontaria, post mortem, che si sono adoperate e si adoperano costantemente e concretamente nell’opera di sensibilizzazione dei cittadini di fronte ai problemi di tanti sofferenti in lista di attesa per un trapianto, l’unico mezzo terapeutico per consentire il ritorno ad una vita normale. Un esempio quotidiano viene dato dai tanti cittadini della provincia che hanno avuto il trapianto di cuore, di fegato, di reni che hanno ripreso la loro attività lavorativa, la loro vita familiare ed ogni giorno ringraziano l’ignoto donatore. Le finalità dell’Aido sono pure quelle di promuovere la conoscenza di stili di vita atti a prevenire l’insorgere di patologie che possano richiedere come terapia il trapianto di organi e di provvedere, per quanto di competenza, alla raccolta di dichiarazioni di volontà favorevoli alla donazione di organi, tessuti e cellule dopo la morte.  Dal 2009 la Sezione Provinciale di Ascoli Piceno è costituita da soli Gruppi Comunali, attivi sul territorio, di Ascoli Piceno, di San Benedetto del Tronto-Grottammare-Monteprandone, di Cupra Marittima, di Offida e di Ripatransone. La Sezione  Provinciale di Ascoli Piceno ha n. 3072 iscritti di cui 1403 uomini e 1669 donne, mentre nelle Marche gli iscritti complessivi sono 31.747 ed a livello nazionale sono 1.324.935. Per festeggiare degnamente l’evento, tutti i Gruppi della Sezione Provinciale di Ascoli Piceno hanno voluto  organizzare  per venerdì 11 dicembre 2015, ore 21.00, presso il Teatro Concordia di San Benedetto del Tronto,  il concerto con la Live Music Band  ROCK ANTHOLOGY, formata da giovani musicisti del nostro territorio che con entusiasmo hanno accolto l’invito e ci allieteranno con musiche anni ’60, ’70 e ’80. L’ingresso è libero. La manifestazione ha avuto il patrocinio ed il sostegno economico della Provincia di Ascoli Piceno, dei Comuni di Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto, Grottammare, Castel di Lama, Offida, Ripatransone, Monteprandone, Cupra Marittima e del CSV Marche. L’invito è esteso a tutti per festeggiare insieme questo importante traguardo dell’Associazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *