Vita consacrata: Uisg, sabato 12 dicembre si festeggiano i primi 50 anni

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Vita consacrataL’Unione internazionale delle superiori generali (Uisg) festeggerà sabato 12 dicembre a Roma i primi 50 anni di vita al servizio delle religiose nel mondo. Lo farà con una solenne eucarestia presieduta, alle 11 nella chiesa di Santa Maria in Traspontina, dal cardinal João Braz de Aviz, prefetto della Congregazione per gli istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica (Civcsva). “Durante la messa – si legge in una nota – ci sarà l’invio missionario di dieci suore del ‘Progetto migranti’ che il 14 dicembre partiranno per la Sicilia per dare vita a due comunità intercongregazionali per ‘essere ponte’ tra la popolazione locale e i migranti”. L’istituzione dell’Uisg risale all’8 dicembre 1965 quando, nel giorno conclusivo del Concilio Vaticano II, i padri conciliari ne approvarono l’istituzione. “Oggi – prosegue la nota – dopo 50 anni di vita, la Uisg, formata da 1857 Superiore generali, presenti in oltre 100 Paesi e rappresentanti oltre 350.000 religiose, rinnova il suo impegno come spazio intercongregazionale e internazionale di dialogo, confronto e azione per le religiose, in collaborazione con le autorità ecclesiastiche, con i religiosi e il laicato”. “Le celebrazioni del Giubileo Uisg – conclude la nota – si chiuderanno durante l’assemblea generale delle Superiore generali che si svolgerà a Roma, dal 9 al 13 maggio 2016”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *