Il progetto “Famiglia al centro” promuove due appuntamenti con i coniugi Ventriglia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

famigliaDIOCESI – Nell’ambito del progetto “Famiglia al centro”, i coniugi Rita Della Valle e Rino Ventriglia saranno a San Benedetto del Tronto per un doppio appuntamento volto a promuovere le dinamiche della vita di coppia in un contesto sociale troppo spesso minato da una contemporaneità precaria e debole.

Si terrà sabato 12 dicembre, infatti, l’incontro formativo “Affettività e sessualità” rivolto agli operatori del Centro Famiglia, i volontari e quanti operano nel terzo settore.

Nella mattinata di domenica 13 dicembre dalle ore 9.30, invece, presso il Centro Biancazzurro i coniugi terranno la conferenza pubblica intitolata “L’amore coniugale: come può un inizio diventare una storia”.

I coniugi Rita e Rino Ventriglia, rispettivamente ginecologa e sessuologa lei e neurologo e psicoterapeuta lui, incontreranno giovani e famiglie per promuovere relazioni sane e rapporti consapevoli, affinché la coppia possa consolidarsi e camminare sicura nella vita.

Si ricorda che il progetto “Famiglia al centro” è promosso dall’associazione Centro Famiglia e realizzato insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno con la collaborazione di diversi sponsor. Tra questi la Diocesi di San Benedetto-Ripatransone–Montalto, la Provincia di Ascoli Piceno, i Comuni di San Benedetto e Monteprandone, l’Ambito Territoriale Sociale 21, il Tribunale di Ascoli Piceno, il Banco Alimentare, l’Unitalsi, il Forum delle Associazioni Familiari, il Centro Accoglienza Vita Insieme per la vita, la Fondazione Antiusura Monsignor Traini, l’Isc Sud di San Benedetto del Tronto e l’Isc di Monteprandone, le parrocchie Sacra Famiglia di San Benedetto del Tronto, Gran Madre di Dio di Grottammare e Sacro Cuore di Monteprandone.

Per maggiori informazioni è possibile contattare la segreteria del Centro Famiglia al numero 0735 595093 o all’indirizzo mail centro-famiglia@virgilio.it oppure recarsi presso la sede di via Pizzi, 25.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *