Interessante incontro tra il Vescovo Carlo Bresciani e gli studenti del Liceo Classico di Montalto, tema la famiglia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Foto Articoli (5)MONTALTO DELLE MARCHE – Nella splendida cornice degli interni della Cattedrale S. Maria Assunta di Montalto Marche, venerdì 20 novembre, si è celebrata la tradizionale S. Messa per gli studenti del Liceo Classico “G. Leopardi”. Come è consuetudine per l’Istituto, protagonisti sono stati gli studenti, i quali hanno animato con impegno e gioia, la celebrazione, ufficiata da Sua Eccellenza il Vescovo Carlo Bresciani, con canti e letture in greco e latino, nel rispetto di una finalità pedagogica oltre a quella religiosa.  L’iniziativa ha poi avuto il suo prosieguo a scuola con il confronto tra i discenti e il Vescovo Bresciani sul tema sinodale della famiglia.

Un invito accolto con grande disponibilità da parte di S. Eccellenza, subito percepita dagli studenti che hanno ascoltato con grande attenzione e voglia di comprendere le motivazioni che spinge la Chiesa ad interessarsi delle questioni sociali. I presenti hanno formulato le loro domande sulla famiglia ponendo attenzione su questioni tanto importanti quanto mai attuali, spaziando dalle recenti conclusioni sinodali sui divorziati risposati, sulle unioni di fatto e omosessuali, sull’ideologia del genere, sul senso e la missione della famiglia nella difficile realtà e cambiamento sociale. Le risposte del Vescovo si sono articolate su ogni punto, mettendo in evidenza, in primo luogo, la centralità della persona, il rispetto della sua dignità e delle sue scelte, ma ha anche sottolineando l’aspetto centrale della vita del fedele: “seguire una vita cristiana”.
Nel delineare il senso e la missione della famiglia, la caratterizza come unica ed irripetibile e dalla quale l’essere umano non può prescindere. Pone l’attenzione sulla  motivazione teologica della famiglia cristiana come via della Chiesa, come comunità di vita che si realizza nella relazione personale tra l’IO e il TU. Un’ unione che si proietta nella realtà più ampia del NOI, ed è in questo che possiamo cogliere l’essenza della famiglia: l’amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *