Madonna della Speranza, i gruppi Agesci della diocesi hanno ricordato gli scout defunti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Capi Scout Grottammare3, Parrocchia Madonna della Speranza

Chi è il pellegrino?
Il pellegrino è re e mendicante.È colui che parte da casa con una motivazione e cerca di metterla in pratica mentre cammina e poi anche quando ritorna, quindi resta pellegrino anche a casa.Un amico, una persona che vuol ricevere e dare, uno che sorride.Il pellegrino è colui che ama la “scoperta”.Il pellegrino è un viaggiatore del dentro e fuori di sé.Il pellegrino oggi è colui che cerca nuovi valori nella sua vita.Il pellegrino: ti ho conosciuto tardi, ho fatto strada con te, ti prometto che presto ci ritroveremo. Il pellegrino comincia con la mano nella mano del Signore verso l’incontro con l’altro e con e stesso.Ilpellegrino è colui che girovagando spera di parlare e di farsi ascoltare sperando di ricevere accoglienza.Una persona che vuole fare strada, in tutti i sensi.

Il pellegrino percorre la sua strada con un comportamento rivolto alla méta prefissata. Essenziale è il modo di arrivare in un tempo il più veloce possibile alla méta. Un uomo alla vera ricerca di se stesso.È colui che sorretto da una vita di fede, ha il coraggio di mettersi in cammino verso l’ignoto, l’imprevedibile ma attento all’incontro con gli altri. Uomo che cammina, uomo che riflette, uomo che prega, uomo che fa amicizia.Il pellegrino che cammina è in sintonia con Dio e la natura. Il pellegrino è colui che è alla ricerca, ricerca della conoscenza di se stesso, della condivisione delle sue esperienze e conoscenza degli altri, è alla ricerca di Dio attraverso il contatto con la natura e le riflessioni che fa durante il suo cammino.Ilpellegrino è un uomo di grande fede che nella sofferenza del cammino e nell’allegria della condivisione raggiunge i suoi scopi.Il pellegrino è la persona che cammina per AMORE.Silenzio, ascolto, fiducia. Un compagno di viaggio, un uomo/donna di fede, un uomo/ donna di pace.Partire, incontrare, amare.Spiritualità, essenzialità, fraternità.È l’uomo/donna del futuro.

Con questi spunti di riflessione, sabato 14 novembre nella parrocchia Madonna della Speranza è stata celebrata una Messa di Suffraggio per tutti i fratelli e le sorelle scout dei nostri gruppi che sono tornati alla Casa del Padre.
Particolarmente significativo è stato il momento in cui ogni gruppo ha portato  ai piedi dell’altare un simbolo dell’essere pellegrino accompagnato da una riflessione:  il ripetersi di stessi simboli appartenenti a gruppi diversi ci fa capire che aldilà delle singole esperienze, delle tradizioni e della storia di ciascuno di noi, siamo tutti fratelli e sorelle in cammino, dei pellegrini che camminano per amore  e che la vita è vita se continuiamo a fare del nostro meglio per essere sempre pronti a servire.
Il gruppo scout Grottammare 3 della parrocchia Madonna della Speranza ringrazia con un caloroso abbraccio tutti i gruppi presenti: San Benedetto 1, San Benedetto 2, San Benedetto 3, Acquaviva 1, Grottammare 1, Grottammare 2, Monteprandone 1 , così pure Padre Zè e i Rdz Stefano Ciotti e Barbara Rucci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *