LiberArte chiude in bellezza con Riccardo Medici

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

riccardoMARTINSICURO – Riccardo Medici a Martinsicuro domenica 15 novembre per la presentazione del romanzo “Un podio per la vita” (Di Felice Edizioni), per il terzo ed ultimo appuntamento con LiberArte.

La rassegna di arte e cultura, organizzata dall’associazione Progetto Comune in collaborazione con la Di Felice Edizioni e con il patrocinio del Comune di Martinsicuro, si conclude con una serata in cui protagonisti saranno lo sport e i ragazzi, grazie anche alla presentazione del progetto “Book Art”, con l’esposizione dei lavori delle classi quarte e quinte della Scuola Primaria dell’istituto Comprensivo Statale “Sandro Pertini” di Martinsicuro.

Alle 17,30 in Sala Consiliare Riccardo Medici presenterà il suo ultimo libro interamente dedicato ai giovani, allo sport e alla solidarietà. A conversare con l’autore l’insegnate Emma Furia. Modera l’incontro la giornalista Cinzia Rosati. Le letture saranno a cura di Pasquale Cucco.

Così si legge nella presentazione dell’opera: «Più storie di ragazzi, con le loro paure e i loro entusiasmi, si intrecciano in questo romanzo che ha come sfondo narrativo la celebre manifestazione di pattinaggio artistico a rotelle “Sport per la vita” che si tiene ogni anno a Roseto degli Abruzzi. Un romanzo piacevole alla lettura ed anche costruttivo se si pensa che è legato alla valorizzazione dello sport come via verso la solidarietà. Non a caso Un podio per la vita è dedicato alla maestra Licia Giunco, organizzatrice di numerose iniziative nel mondo del pattinaggio, in ricordo dei suoi insegnamenti e della sua determinazione volta alla crescita dei ragazzi».

LiberArte, giunta all’appuntamento conclusivo, è un’iniziativa nata con l’obiettivo di valorizzare l’attività letteraria attraverso il confronto diretto con l’autore, avvicinando alla lettura di vari generi letterari (dalla narrativa alla poesia e ai romanzi per ragazzi) e promuovendo le varie espressioni della creatività (dallo sport come forma educativa ed espressione artistica all’inventiva e fantasia dei bambini).

«L’attenzione e l’entusiasmo del pubblico che ha voluto condividere con noi questi eventi – afferma Massimo Vagnoni, presidente dell’associazione Progetto Comune – ci spinge a continuare a sostenere ogni iniziativa che veda la cultura come strumento di veicolazione di messaggi positivi per la nostra Città. Un ringraziamento a tutti coloro che con passione e competenza hanno reso possibile l’organizzazione di eventi culturali di spessore, offrendo opportunità di confronto con autori di rilevanza nazionale e spunti di riflessione sulle diverse tematiche trattate».

Nota biografica sull’autore:
Riccardo Medici (Bologna, 1964), dopo aver ottenuto nel 1998 la Targa al Merito al Premio Letterario Bufalino, ha firmato con Gina Basso le seguenti opere: Un racconto fra le nuvole (ed. Le Monnier, 2005), Non si può uccidere il futuro (ed. Loescher, 2006), Vivo per vivere (ed. Loescher, 2011), In silenzio nel cuore (ed. Il Messaggero di Sant’Antonio, 2011), Quando la neve sapeva di pane (ed. Psiche e Aurora, 2012), Mio papà lavora in pigiama (ed. Loescher, 2013), Cento città (ed. Loescher, 2014), A tu per tu fra le nuvole (ed. Loescher, 2014) e Vita e Mina, amiche per la pelle (ed. Loescher, 2015). È autore di Largo alla vita! (ed. Giraldi, 2007) per il quale nel 2009 ha vinto il premio Milleapplausi. Ha collaborato alla ideazione dello spettacolo di pattinaggio artistico e danza “Yuri, una vita che continua” (2007-2011) ed è presidente del Premio Letterario per Ragazzi “Memorial Licia Giunco”. Per la Di Felice Edizioni ha pubblicato Un podio per la vita (Collana «Narrativa per Ragazzi», 2015)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *